LA CONFERENZA

Zaia: Vergognoso
il taglio dei vaccini

18/01/2021 12:45

"I dati sono in calo ma io sono sempre preoccupato: il Covid ci ha abituato a cambi di scena repentini. Il vero nemico sono gli assembramenti e ripeto: se vai in casa di non conviventi devi indossare la mascherina, anche se incontri i tuoi genitori e altri parenti. Se gli ospedali del Veneto non avessero retto, avremmo avuto una strage" Così Luca Zaia in conferenza stampa lunedì mattina a Marghera.

Il Governatore del Veneto è poi furioso sulla questione dei tagli delle forniture dei vaccini decisi unilateralmente da Pfizer: "Sui vaccini è vergognoso ciò che sta accadendo: abbiamo un programma stabilito ed è vergognoso che ci vengano tagliate del 53% le forniture. Ci sono Regioni che non hanno avuto tagli e invece altre, come noi, che sono letteralmente azzoppate. Lo dico ai signori della Pfizer: se ci viene ridotta la prossima fornitura noi non riusciamo più a fare i richiami, vuol dire sospendere almeno di una settimana la campagna di vaccinazione. Il commissario Arcuri mi ha detto che le dosi per le Regioni le ha decise Pfizer in base ad accordi precedenti: vorrei sapere chi è quel premio Nobel che ha deciso di tagliare a noi il 53% dei vaccini. Spero che l'Italia agisca per vie legali contro Pfizer".

Zaia ha concluso: "Sulle scuole ci rifiutiamo di fare la guerra tra poveri. Non c'è il partito di chi vuole la scuola aperta e chi no. Noi abbiamo la responsabilità di garantire la salute dei cittadini. Chiudere la scuola è sempre una sconfitta ma davanti a delle relazioni scientifiche abbiamo deciso di chiudere le superiori fino al 31 gennaio".


 
Nessun commento per questo articolo.