ASSESSORE HA CANTATO FACCETTA NERA IN RADIO

Caso Donazzan,
mozione in Consiglio

13/01/2021 16:10

E' stata depositata in Consiglio regionale una mozione di riserva nei confronti dell'assessore all'istruzione, formazione e lavoro Elena Donazzan. L'atto di censura, presentato in base all'articolo 33 dello Statuto veneto, è firmato dal portavoce delle opposizioni Arturo Lorenzoni e sottoscritto da Erika Baldin del M5s, dai dem Giacomo Possamai, Vanessa Camani, Annamaria Bigon, Jonatan Montanariello, Andrea Zanoni e Francesca Zottis, da Elena Ostanel (Veneto che Vogliamo), da Cristina Guarda di Europa Verde e da Stefano Valdegamberi del Gruppo misto.

La mozione invita il Consiglio ad esprimere "formale riserva nei riguardi delle affermazioni pubbliche e del contegno tenuto dall'assessore", che ha intonato la canzone 'Faccetta nera' nella trasmissione "La Zanzara" in onda lo scorso 8 gennaio, e invita il presidente Zaia a "comunicare le determinazioni che intende assumere".

"Durante la puntata della trasmissione radiofonica - spiegano i firmatari - Donazzan ha sostenuto che intonare quella canzone rappresentava una forma di goliardia". Secondo i presentatori della mozione "queste esternazioni si pongono in netto contrasto con la natura antifascista della Costituzione e sono antitetiche rispetto ai valori di decoro e dignità che devono venire incarnati dagli amministratori pubblici".


 
Nessun commento per questo articolo.