LA BELLA INIZIATIVA A CALDIERO

Disegni dei bambini per
i nonni nella RSA

10/01/2021 16:20

«La mancanza di contatti umani e di relazioni sta “spegnendo” i nostri anziani – sottolinea l’assessore al sociale Laura Stizzoli nell’accedere oggi alle case di Riposo di Caldiero – per questo ogni iniziativa che testimonia la vicinanza della comunità agli anziani è per loro una “boccata di ossigeno”».

Domenica mattina infatti sono stati consegnati, nelle case di riposo “Arturo Da Prato” ed “Eloisa Monti” di Caldiero i disegni che l’associazione di soccorritori “ALS – SOCCORSO Onlus ha chiesto ai bambini per augurare agli ospiti delle case di riposo del territorio buon anno.

«L’iniziativa, sottolineano Solidea Faedo e Matteo Lucchese dell’Associazione ALS, commentando il messaggio contenuto nelle buste, rigorosamente sanificate, con i disegni – è nata per esprime vicinanza ed affetto agli anziani che, nelle nostre attività di soccorritori, vediamo spesso avviliti e soli. Abbiamo pensato a qualcosa che potesse donare un po’ di serenità e di calore ai nostri anziani: per questo abbiamo lanciato questa iniziativa raccogliendo i disegni dei bambini per i nostri nonni.»

Finora le due strutture di accoglienza di Caldiero, gestite da due importanti cooperative sociali, sono riuscite a tenere il Covid “fuori dalla porta” delle strutture ma questo ha comportato l’interruzione di visite e di contatti umani.

Dallo scorso febbraio infatti gli ospiti delle due residenze hanno contatti ridotti con parenti e amici e questo ha interrotto anche le visite periodiche che venivano fatte da associazioni e dagli amministratori per ravvivare le giornate degli anziani. Per questo l’amministrazione comunale ha sostenuto sia l’odierna iniziativa di ALS-Soccorso sia gli auguri musicali che la Banda alpina “città di Caldiero”, guidata dal maestro Denis Fiorini (GUARDA VIDEO), ha voluto fare ai nonni prima del Natale con un breve concerto nei cortili delle due case.

«Purtroppo – sottolinea il Sindaco Lovato Marcello – questa pandemia colpisce le due fasce più marginali della società: bambini ed anziani. Le iniziative di ALS e della Banda Alpina riportano al centro dell’attenzione del paese i bambini e i nonni».

Attenzione, chiosa il Sindaco che la politica non sempre ha ma che la società civile e gli amministratori dimostrano di avere.


 

Guarda anche:

Nessun commento per questo articolo.