L'APPELLO IN CONFERENZA

Zaia ai veneti: Questo
week-end non fate casini

21/11/2020 12:55

"Siamo in zona gialla ma sono molto preoccupato: si scrive giallo ma si deve vedere rosso perché siamo nel pieno della pandemia. Grazie alla nostra sanità e ai nostri operatori sanitari siamo ancora in zona gialla: ma non possiamo abbassare la guardia. Questo week-end c'è bel tempo: per favore, chiedo ai cittadini di evitare di fare 'casini'. La mia ordinanza non richiede tanti sacrifici ai cittadini, solo ai commercianti con i negozi chiusi la domenica. Evitate il centro storico e gli assembramenti, anche al lago, al mare o in montagna". Così Luca Zaia in conferenza stampa, sabato mattina, a Marghera.

Il Governatore del Veneto ha continuato: "Dobbiamo portare rispetto per i nostri operatori sanitari, abbiamo gli ospedali pieni di pazienti: quando passeggiate e vedete assembramenti ricordatevi che abbiamo assembramenti anche nelle nostre strutture ospedaliere. La mia ordinanza verrà prorogata e andrà avanti quanto necessario, farò solo qualche aggiustamento, come sul tema tema dei libri e delle biblioteche, la presenterò lunedì. Per noi la battaglia non è finita: teniamo bene sulle terapie intensive, anche se ora siamo a quota 300. La curva si sta appiattendo ma abbiamo criticità in alcune province, come a Verona, dove c'è un trend crescente".

Zaia ha concluso: "E' inutile parlare di cosa faremo a Natale: se va avanti così ci mangeremo il panettone da soli in casa. L'impegno è sempre quello di portare in maniera ossessiva le mascherine e non fare assembramenti. La nostra squadra sta facendo un bel lavoro: adesso devono fare un bel lavoro anche i veneti. Il giallo, ripeto, mi preoccupa perché nulla è finito e può trasformarsi in nero, non si può abbassare la guardia".


 
Nessun commento per questo articolo.