LA PRECISAZIONE DI FONTANA

"Non mi sono dimesso ma
spero Veneto rinnovato"

16/11/2020 16:40

"Io non mi sono dimesso. Non ci sono stati problemi. Non c'e' niente di particolare. E, se ci sara' un cambio alla guida della Liga veneta, sara' decisione che spetta a Matteo Salvini. Ho solo voluto dire che avendo assunto questo ruolo nazionale importante, di capo del dipartimento Famiglia e ruoli identitari del partito, penso sia opportuno che ci possa esser qualcun altro che porti avanti le redini a livello territoriale". Cosi' il segretario della Liga veneta Lorenzo Fontana chiarisce le sue dichiarazioni di ieri.

"Le interpretazioni che visto sui quotidiani di oggi non rappresentano la realta'. Non e' quello che ho detto ieri - insiste -. Con Salvini c'e' buonissimo rapporto, rimango vice segretario federale. Ritengo solo opportuno che ci siano altre persone, a livello regionale, che portino avanti il lavoro fatto in un anno e mezzo, nell'ambito di un riordino complessivo delle segreterie regionali gia' annunciato. Alle mie parole e' stata data una valenza che non esiste".


 

Leggi anche:

Nessun commento per questo articolo.