PARLA IL GOVERNATORE

Zaia: C'è chi fa festa e
poi contagia i familiari

24/10/2020 13:00

"E' ancora altissima la percentuale di asintomatici sui positivi trovati, che hanno età media inferiore rispetto agli ultimi mesi. I tanti casi di adesso non possono essere paragonati a marzo, perché ora facciamo tantissimi tamponi. I numeri sembrano più alti di quello che sembrano e possono allarmare troppo. Rispetto a questa primavera ora le terapie intensive non sono cariche. Non voglio creare nuove narrazioni ma per ora non c'è emergenza ospedaliera" Luca Zaia torna a parlare durante l'emergenza Coronavirus in Veneto.

Il Governatore ha continuato: "Ripeto ai cittadini: portate le mascherine. Superate tutte le riflessioni ideologiche: Il vero problema in questo inverno sarà non mandare al collasso gli ospedali. E' anche vero che a marzo non avevamo la qualità delle cure che abbiamo oggi: i nostri ospedali sono pronti, non abbassiamo la guardia. Putroppo mi arrivano video con gente che fa festa... e poi magari contagia gravemente i familiari. Bisogna rispettare le regole".

Zaia ha concluso: "Faremo tamponi ogni 7 giorni ai medici e infermieri in prima linea. Oltre a tamponi mensili per tutti i dipendenti degli ospedali. Ogni Regione ha una storia sé. Qui In Veneto non abbiamo ora problemi e restrizioni come in altre Regioni. Ho pronta un'ordinanza sostenibile e praticabile in attesa del nuovo Dpcm".


 
Nessun commento per questo articolo.