CORONAVIRUS

Cgia: in caso di nuovo
lockdown, artigiani k.o.

24/10/2020 10:15

Anche a causa del Covid, l'artigianato è sempre più in affanno. Nei primi 6 mesi del 2020 le imprese del settore sono calate di 4.446 unità; facendo scendere il numero complessivo a quota 1.291.156. Sia nel I (-10.902) che nel II trimestre 2020 (+6.456) i saldi sono stati tra i peggiori degli ultimi 10 anni. E' quanto scrive la Cgia , secondo la quale se fosse deciso un nuovo lockdown, "sarebbe il colpo del definitivo KO", per le imprese. "Un nuovo lockdown generalizzato darebbe il colpo di grazia ad un settore che da 11 anni a questa parte sta costantemente diminuendo di numero. Dal 2009, infatti, hanno chiuso definitivamente la saracinesca 185 mila aziende artigiane", dice il coordinatore dell'Ufficio studi Paolo Zabeo. "Sia chiaro: soluzioni miracolistiche non ce ne sono, anche se è necessario un imminente intervento pubblico almeno per calmierare il costo degli affitti, ridurre le tasse, specie quelle locali, e facilitare l'accesso al credito. E la situazione potrebbe peggiorare da gennaio, -sostiene Renato Mason, segretario Cgia - quando le banche applicheranno le nuove regole europee sulla definizione di default"


 
Nessun commento per questo articolo.