A VERONA ALLA RICERCA DI 20 ATTORI

Audizioni col braccio
destro di Özpetek

18/10/2020 09:40

Mettere la faccia giusta al posto giusto. Ovvero tradurre in un volto il personaggio che, nel copione di un film, è tratteggiato solo attraverso le battute, la descrizione, le movenze. È il lavoro del casting director, quel “cacciatore di volti” che attraverso le sue intuizioni decreta spesso il successo di una pellicola cinematografica.

Stavolta, a Verona, i volti da trovare sono quelli dei 20 attori che saranno ammessi al nuovo corso biennale di Studio Cinema Verona, istituto professionale di formazione cinematografica, nato a Roma dieci anni fa per volontà di Massimiliano Cardia e che da cinque anni ha messo radici anche a Verona grazie all’impegno dello stesso fondatore e di Emanuela Morozzi, direttore artistico della sede scaligera. A selezionare gli aspiranti, il prossimo 25 ottobre nella sede di Studio Cinema Verona in piazza San Tomaso 4, in vista della partenza dei corsi in novembre, sarà nientemeno che Pino Pellegrino, uno dei principali scopritori di giovani talenti del cinema italiano.

BRACCIO DESTRO DI ÖZPETEK. Negli anni 70/80 la carriera di Pino Pellegrino inizia in qualità di agente cinematografico e si presentano subito le grandi collaborazioni con registi del calibro di Federico Fellini, Dino Risi, Mario Monicelli. Nel 1981 Pellegrino è anche assistente alla regia nel film «Cavalleria rusticana» di Franco Zeffirelli, per diventare poi Casting Director. Negli anni lavora in alcuni dei più importati film del panorama nazionale ed internazionale occupandosi di creare cast artistici che ancora oggi vengono ricordati e amati. Ha lavorato anche per la televisione curando il cast de «Il bello delle donne», «Crimini», «Rebecca, la prima moglie», «Sposami» e «Catturandi». Oggi è il braccio destro, tra gli altri, del regista Ferzan Özpetek, per il quale ha curato il cast di «Le fate ignoranti», «La finestra di fronte», «Saturno contro», «Mine vaganti», e «Allacciate le cinture». Quest’ultimo lavoro gli è valso anche il Nastro d’Argento 2014 nella sua categoria. «È stato lui, per esempio, a dare così il “la” alla carriera cinematografica di Ambra Angiolini, suggerendola a Özpetek per il ruolo di Roberta in Saturno Contro, che le è valso un grande successo», racconta Emanuela Morozzi. «Un’opportunità davvero unica, quella dei casting da lui condotti, che offriamo ai giovani che vogliano acquisire un’esperienza professionalizzante frequentando i nostri corsi».

I CORSI PER ATTORI A VERONA. L’allievo di Studio Cinema Verona avrà infatti accesso a un piano di studio che gli consentirà di approfondire la propria arte con i più grandi nomi del mondo dello spettacolo nazionale e internazionale. «Il nostro obiettivo è formare futuri attori e specializzare attori professionisti puntando sull’eccellenza del corpo docente», conferma la direttrice citando i nomi di chi, negli anni, è già salito in cattedra a Verona: i registi Pupi Avati, Abel Ferrara, Michele Placido, Gabriele Muccino, Alexis Sweet, oltre agli attori Giancarlo Giannini, Sabrina Impacciatore e Claudio Castrogiovanni e molti altri. «Il piano di studio è caratterizzato da elaborazioni pratiche continue, per garantire il reale apprendimento delle informazioni studiate con attrezzature di ripresa cinematografica di ultima generazione. Lo stesso Pino Pellegrino terrà lezioni su come presentarsi ai provini, mentre alla fine del secondo anno sarà lui ad esaminare gli allievi, che dopo il diploma avranno l’opportunità di incontrare alcuni fra i più importanti agenti del settore cinematografico che valuteranno l’entrata dell’attore nella propria agenzia. Molti dei nostri diplomati, per esempio, oggi sono volti di tante fiction Rai di successo».


 
Nessun commento per questo articolo.