PORTATO IN OSPEDALE E DENUNCIATO

62enne beve detersivo
per evitare alcoltest

16/10/2020 16:40

Continua l’impegno dei Carabinieri contro l’abuso di sostanze alcoliche, con una presenza più incisiva in corrispondenza dei fine settimana e nelle fasce orarie serali e notturne, in cui si registra una maggiore incidentalità causata dall’abuso di alcolici. Nelle ultime settimane sono state denunciate a piede libero 24 persone per guida in stato di ebbrezza alcolica”, mentre altre 9 sono state sanzionate per "ubriachezza molesta".

Giovedì sera l’ultimo episodio: i Carabinieri di Illasi sono interventi nel Comune di Caldiero, perché un rumeno di 34 anni, alla guida della sua auto, con manovre scoordinate, aveva impattato più volte contro un muretto; all’arrivo dei Militari l'uomo, palesemente ubriaco, si rifiutava di sottoporsi ad accertamento tramite etilometro e veniva pertanto denunciato, con ritiro della patente di guida e sequestro dell’auto.

Mentre ad inizio settimana, durante la notte, un equipaggio della Sezione Radiomobile di Verona, transitando in via Gramego, è intervenuto per una lite tra due giovani scaturita perché uno di questi voleva evitare che l’altro, palesemente ubriaco, si ponesse alla guida in quelle condizioni. Nonostante i tentativi di persuaderlo, l’ubriaco saliva a bordo del suo veicolo con l’intento di allontanarsi e al momento del controllo da parte della pattuglia reagiva violentemente contro i Carabinieri; veniva quindi denunciato per minaccia, resistenza e oltraggio a Pubblico Ufficiale, nonché per guida in stato di ebbrezza e, come accertato successivamente, sotto l’effetto di stupefacenti.

Infine, nei primi giorni di ottobre, i Carabinieri di Verona sono intervenuti in via Banchette a seguito di un incidente stradale tra due auto, appurando che uno dei due conducenti, un italiano di 62 anni, probabilmente convinto di poter camuffare il fatto che avesse fatto uso di sostanze alcoliche, riusciva a ingerire, prima di sottoporsi al test alcolimetrico, una piccola quantità di “disotturante per scarichi” a base di acido solforico, che portava al seguito; veniva quindi immediatamente fatto accompagnare all’Ospedale di Borgo Trento per i necessari controlli e cure mediche. A suo carico una denuncia per guida in stato di ebbrezza ed il ritiro della patente.


 
Nessun commento per questo articolo.