APPARTAMENTO A VERONETTA

Casa esplosa Agec, ferito
avrebbe cospicua eredità

19/09/2020 18:20

La notifica di sfratto esecutivo gli era stata consegnata nella serata di martedì scorso. Un atto che lo aveva mandato su tutte le furie, al punto tale, forse, da fargli mettere in atto quel piano che aveva minacciato più volte nel corso degli anni: far saltare in aria la casa. Non ci sono ancora prove ufficiali in questo senso, ma è sempre più accreditata l’ipotesi del gesto volontario messo in atto dal 51enne che venerdì mattina alle 8 avrebbe fatto esplodere l’appartamento di proprietà dell’Agec di via San Giovanni in Valle nel quale abitava da anni.

I Vigili del Fuoco, intervenuti ieri in forze per mettere in salvo le persone che vivevano nella palazzina, hanno escluso malfunzionamenti all’impianto del gas. Questo farebbe quindi pensare ad un atto volontario premeditato dall’uomo che abitava al piano terra, definito violento e pericoloso dai vicini. Si era addirittura costituito un comitato di residenti che negli anni aveva raccolto denunce, segnalazioni, abusi messi in atto dal 51enne, che aveva problemi psichiatrici ed era seguito dai servizi di igiene mentale dell’Ulss 9 Scaligera, ma non dal Comune di Verona. Ogni settimana gli veniva somministrata la terapia farmacologica ed era prevista anche assistenza domiciliare. I vicini avevano raccontato di continui soprusi, violenze e, in alcuni casi, minacce di morte.

La situazione era stata più volte segnalata alle autorità, evidentemente, però, senza un seguito che potesse evitare questo epilogo. Stando a quanto raccontato dall’assessore ai servizi sociali di Palazzo Barbieri, Daniela Maellare, l’uomo aveva perso i requisiti per poter alloggiare in una casa dell’Agec.

La legge regionale, infatti, stabilisce che i parametri per l’assegnazione di una casa comunale devono esserci al momento dell’ottenimento, ma devono anche essere mantenuti negli anni, pena, appunto, il decadimento del contratto. Secondo alcune indiscrezioni, il 51enne, che è indagato, avrebbe ereditato una grossa somma di denaro che gli avrebbe permesso di comprare un altro alloggio.


 
Nessun commento per questo articolo.