DA FINE AGOSTO A OTTOBRE

MuraFestival al Bastione
di San Bernardino

29/07/2020 17:40

Prende forma il primo MuraFestival 2020, l'iniziativa voluta dall'Amministrazione per fornire occasioni di svago ai cittadini durante l'estate, valorizzando il patrimonio difensivo delle mure e dei suoi valli e facendoli vivere dalla mattina alla sera, occasioni di svago in sicurezza dati gli ampi spazi aperti.

Ad accendersi per primo di luce e numerose proposte di intrattenimento è il bastione di San Bernardino, tra Porta Palio e San Zeno. Dall'ultima settimana di agosto e per tutto il mese di settembre, l'area ospiterà iniziative sportive, ludiche, teatrali e musicali, in grado di soddisfare le esigenze di tutti, dai bimbi e le loro famiglie, dagli appassionati di yoga e pilates agli amanti della musica e del cibo, che sarà assicurato dalla presenza di food truck a tema.

Tutto sarà all'insegna della sostenibilità e dell'impatto zero, nel rispetto di un'area che è patrimonio Unesco e come tale va tutelata.

Le vecchie panche lasceranno quindi spazio ai plaid stesi direttamente sull'erba, al posto delle seggiole ci saranno le balle di fieno e una pedana in legno sarà il palco per spettacoli e concerti.

La maggior parte degli eventi sarà gratuita, circa il 60 per cento, per una manifestazione a costo zero per il Comune e che si sovvenziona con gli introiti delle somministrazioni e dello sbigliettamento delle iniziative a pagamento. Saranno inoltre garantite tutte le misure anti Covid-19.

La manifestazione è resa possibile grazie alla collaborazione di Megareti, la società del gruppo Agsm Verona che si occupa delle infrastrutture per l'energia elettrica. In pochi giorni, infatti, i tecnici dell'azienda sono intervenuti per dotare l'area di quattro contatori che, dopo i dovuti allacciamenti, forniranno luce ed elettricità a seconda delle esigenze. Per la prima volta, quindi, il bastione di San Bernardino sarà illuminato anche di sera, per una maggiore fruibilità e sicurezza dell'area.

Ad aggiudicarsi il bando per la realizzazione del progetto relativo al primo Murafestival 2020, un corposo gruppo di associazioni ed enti del territorio con capofila la società Studio Ventisette in collaborazione con Doc Servizi, Verona Marathon A.S.D., Teatro Scientifico Laboratorio; Legambiente Verona; associazione culturale Scienza Divertente; Festival della Scienza; associazione culturale Ludica Circo; la scuola di musica Aloud College; MusicalBox; associazione culturale Astragalo; 10- Circolo del Cinema; Silvia Pilates Verona; Yoga Verona; associazione culturale Mani Cuore e passione; Diego Apolloni personal trainer: animal flow method; Show Time Studio.

Work in progress per il programma, che entro pochi giorni sarà completato nel dettaglio. L'idea, come richiesto dall'Amministrazione, è quella di far vivere il bastione durante tutta la giornata, con iniziative pensate in base agli orari e concentrando le attività per bambini e famiglie nel weekend. Tempo permettendo, il festival potrà essere prolungato anche nel mese di ottobre.

Non ha nascosto la soddisfazione l'assessore ai Rapporti Unesco Francesca Toffali nell'annunciare questa mattina l'avvio dell'iniziativa. Insieme a lei, nella sala Blu del municipio, il presidente di Megareti Alessandro Montagna.

"E' il primo passo del percorso che stiamo portando avanti per valorizzare questo patrimonio, bene dell’umanità - ha detto Toffali -. Un sogno che si avvera e che si inserisce a pieno titolo nel calendario delle proposte promosse quest’anno dal Comune per i 20 anni dal riconoscimento di Verona quale patrimonio mondiale Unesco. L'attenzione dei veronesi per questi luoghi non convenzionali è molto alta, puntiamo a valorizzarli con iniziative mai fatte prima in città. Se l’interesse sarà alto potremo non solo farlo diventare un appuntamento fisso ma anche allargarlo ad altri tratti della cinta muraria. Ringrazio il presidente Montagna per la disponibilità dimostrata, Megarati è partner fondamentale per la realizzazione di questo progetto. Grazie agli interventi tecnici effettuati dall'azienda, ora i bastioni di San Bernardino potranno sempre usufruire dei servizi di illuminazione ed elettricità, un valore non da poco se si vogliono valorizzare al meglio".

"Stiamo eseguendo lavori di potenziamento della rete elettrica su tutto il territorio comunale - ha detto Montagna -, adeguare i bastioni di San Bernardino era doveroso, considerate le potenzialità dell'area e la sua posizione strategica. Questo è un esempio concreto di sinergia tra istituzioni ed enti che operano per il bene della comunità".


 
Nessun commento per questo articolo.