SPETTACOLI ALL’INTERNO DELL’AREA VERDE

Estate accende bastione
di San Bernardino

15/07/2020 09:42

L’estate accende il Bastione di San Bernardino, quello tra Porta Palio e San Zeno. Così come era stato annunciato durante il Covid per fornire ai veronesi occasioni di svago in città, l’Amministrazione comunale ha indetto la manifestazione d’interesse per portare all’interno dell’area verde spettacoli, musica, visite guidate e animazione per bambini. Un cartellone di eventi da realizzare nei mesi di agosto e settembre, una sorta di ‘prova generale’ in vista del Festival delle Mura che si terrà l’anno prossimo. L’iniziativa, insieme ai ‘Tramonti Unesco’ lungo la cinta di Veronetta, si inserisce nel calendario delle proposte promosse quest’anno dal Comune per i 20 anni dal riconoscimento di Verona quale patrimonio mondiale Unesco.

Il bando, che è pubblicato sul sito del Comune, premierà la migliore offerta culturale, quella più variegata e interessante, rivolta a diverse fasce d’età. L’obiettivo, infatti, è sia di dare il via ad una sperimentazione all’interno dei bastioni che potrebbe diventare poi un appuntamento fisso, sia valorizzare il patrimonio della cinta magistrale.

Il Comune, proprietario dell’area, metterà a disposizione gratuitamente il compendio, affidandolo in concessione a terzi, che si occuperanno della programmazione, organizzazione e gestione degli eventi, alcuni dei quali potranno essere a pagamento. Verrà, inoltre, data la possibilità di aprire dei chiostri per la somministrazione di bevande e alimenti.

Gli eventi potrebbero proseguire anche nel mese di ottobre, se il meteo lo consentirà.

“E’ un sogno che si realizza, finalmente le mura diventano spazi da vivere - spiega l’assessore all’Unesco Francesca Toffali -. Una prima pietra miliare in quello che è il percorso che stiamo portando avanti per valorizzare questo patrimonio, bene dell’umanità. Dopo le visite guidate dell’anno scorso, che hanno smosso l’attenzione di tantissimi veronesi, ora puntiamo a valorizzare questi luoghi non convenzionali con iniziative mai fatte prima in città. Speriamo che tanti operatori economici partecipino, se l’interesse sarà alto potremo non solo farlo diventare un appuntamento fisso ma anche allargarlo ad altri tratti della cinta muraria”.


 
Nessun commento per questo articolo.