"ISTITUIRE SEZIONE DISTACCATA A VERONA DELLA CORTE D'APPELLO"

Lega: Giustizia veneta
è al collasso

13/07/2020 11:30

"L'amministrazione della giustizia in Veneto è al collasso. Occorre istituire urgentemente a Verona una sezione distaccata della corte d'appello di Venezia, ormai in emergenza cronica. Abbiamo presentato in proposito un'interrogazione al ministro Bonafede affinché il sistema rientri nei canoni di efficienza e celerità, anche attraverso l'incremento dell'organico del personale, e assicurare così un servizio efficiente per i cittadini sempre più a disagio. I dati parlano chiaro. A fine 2017 i giudizi pendenti erano 26.964: 529 per ogni magistrato in attività contro una media nazionale di 439. Se per ipotesi non si aprisse nemmeno un giudizio nuovo, per smaltire il volume di pendenze occorrerebbero più di due anni e mezzo di lavoro a carico dei 51 magistrati oggi in servizio a Venezia. Non è un caso se la Corte d'Appello di Venezia è ultima in Italia per quanto riguarda diverse voci, come per esempio il rapporto tra numero di magistrati e abitanti: 1,1 magistrato ogni 100mila abitanti contro una media nazionale del 2,1. E' chiaro a tutti che occorre prendere al più presto opportune contromisure se vogliamo evitare che la situazione si aggravi ancor di più fino la paralisi e visto che, per colpa dell'inerzia di Bonafede, i tribunali sono ancora fermi e nel caos". Così i deputati veronesi della Lega: Roberto Turri, Vito Comencini, Lorenzo Fontana, Paolo Paternoster e Vania Valbusa intervengono sul tema della Giustizia in Veneto.


 
Nessun commento per questo articolo.