AL CHIOSTRO DI SANT’EUFEMIA

Estate teatrale veronese
spazio ai giovani

12/07/2020 11:00

Spazio ai giovani. L’Estate Teatrale Veronese accende i riflettori anche al Chiostro di Sant’Eufemia, una location inedita per il festival. Quest’anno la rassegna, in veste straordinaria, alza un secondo sipario per le nuove generazioni di artisti e spettatori.

Dal 22 luglio all’1 agosto, infatti, otto spettacoli di musica, danza e teatro animeranno il cortile. Raccogliendo il testimone direttamente dalle mani dei ragazzi e bambini dell’accademia Alive. Sul palcoscenico saliranno, quindi, gli allievi della Scuola Teatrale d'Eccellenza dello Stabile del Veneto, per due serate dedicate a Shakespeare. Il filo conduttore con il Teatro Romano. E poi spazio ai professionisti veronesi. Anche il biglietto è pensato per le tasche più giovani. L’ingresso agli spettacoli, per gli under 26 e gli studenti universitari esu, sarà di soli 5 euro.

“L’attenzione riservata ai giovani è uno degli obiettivi che ci siamo prefissati – spiega l’assessore alla Cultura e alle Politiche giovanili del Comune di Verona Francesca Briani –, non solo per garantire un quanto mai necessario ricambio generazionale del pubblico, ma anche perché crediamo fermamente che l’arte in generale, e lo spettacolo in particolare, possano essere fonte di grande crescita culturale per i ragazzi”.

“Per questo motivo – prosegue il direttore artistico dell’Estate Teatrale Veronese Carlo Mangolini -abbiamo creato un link di collegamento con InChiostro Vivo, la rassegna organizzata dall’Accademia Lirica Verona Alive che, fino al 21 luglio, ospita proposte di musica e teatro realizzate direttamente dai ragazzi e bambini dei corsi annuali. E con lo stesso spirito abbiamo scelto di inaugurare il programma del festival con i diplomandi del Progetto Regionale TeSeO, la scuola che forma gli attori di domani”.


 
Nessun commento per questo articolo.