SRILANKESE IN MANETTE

Sprangate all'ex moglie
e amica:sangue in strada

11/07/2020 17:00

Venerdì sera, intorno alle 21, gli operatori delle Volanti della Questura di Verona, hanno arrestato un cittadino italiano di origine srilankese, resosi responsabile poco prima di lesioni personali aggravate nei confronti dell'ex moglie e di un’amica di quest’ultima.

Dopo le 20:30 sono giunte al 113 una serie di telefonate da persone residenti in via Doria che hanno segnalato due donne ferite e sanguinanti sulla via. Le vittime hanno riferito di essersi recate nell’appartamento di una delle due, quando sono state raggiunte dall’ex marito di una di queste che, a causa della separazione in corso da circa 2 anni, e della lite che ne è scaturita, ha preso una sbarra di ferro e ha colpito ripetutamente le donne al capo procurando lesioni gravi ad entrambe.

L’uomo è stato rintracciato poco dopo, ancora all’interno dell’appartamento, dove è stata rinvenuta anche la sbarra di metallo utilizzata come arma nonché le tracce ematiche lasciate sul pavimento. Le due donne soccorse hanno ricevuto le cure del caso all’ospedale di Borgo Trento: prognosi di 24 giorni all’ex moglie del 32enne e 15 giorni per l’amica.

Nel corso della direttissima, il Giudice, dopo aver convalidato l’arresto e rinviato l’udienza al 10 settembre, ha disposto la misura cautelare del divieto di avvicinamento ai luoghi abitualmente frequentati dalla ex moglie e dall’altra vittima.


 
Nessun commento per questo articolo.