FINOCCHIARO NON VOTA

Agsm, sì fusione con Aim
ma presidente si astiene

29/06/2020 18:40

Via libera dal Cda di Agsm alla fusione con la vicentina Aim. L’approvazione al progetto di integrazione è arrivata con il voto favorevole di Lega, Verona Domani e del consigliere vicino al sindaco Sboarina.

Astenuti il presidente Daniele Finocchiaro e la consigliere in quota alla minoranza, Stefania Sartori del Pd.

Oggi quindi è arrivato il sì definitivo alla fusione tra le municipalizzate di Verona e di Vicenza, dopo le polemiche e le tensioni politiche delle scorse settimane sull'ipotesi di aggregazione con la lombarda A2A.

“È una giornata importante per Verona. Mi sono astenuto perché il percorso è ancora incompleto. Per il bene della città serve un passo ulteriore: un terzo partner industriale che ci aiuti a diventare sostenibili nel futuro - ha detto il presidente Finocchiaro - non c'è nessun vincolo per la ricerca di un terzo partner".

L'assessore Polato ha aggiunto: "E' un via libera storico: per anni si parlava di questa fusione, ora c'è un bilanciamento più adeguato verso Verona con 61,2 di concambio".


 
Nessun commento per questo articolo.