CHI È GIOSUÈ

Giosuè in finale
per Radio Italia

19/06/2020 17:31

È un 2002 Giosuè, il ragazzo di Negrar che gioca, ma neanche tanto, con il rap. La sua canzone (l’ultima di 10 brani scritti in questi anni e firmati Dzeck) è tra le 30 ammesse alla finale del Contest di Radio Italia il 7 novembre. Chi vince ha un contratto per far passare il singolo nelle radio affiliate a Radio Italia (GUARDA IL SERVIZIO).

Non ha ancora 18 anni Giosuè, ma ha un nome importante, un nome che aveva cambiato per stare nel gruppo, per stare nella crew. Poi ci ha ripensato, “non è male Giosuè, il Salvatore” ed è tornato a rivendicare: “Ho una felpa col cappuccio ma mi metto a nudo, balla solo quando ce l'hai fatta, dico”.

Per il momento resta una giovane e possibile promessa, per il momento vuole studiare, finire il Liceo Maffei, continuare a prendere voti alti, ascoltare Dalla e Battisti, De Andrè e Rino Gaetano, mentre scrive, fa domande e “ha mille pare”, studia e si cerca. Intanto però, Doc Servizi lo ha addocchiato e lo aspetta, il brano è stato caricato su Instagram e macina clic e consensi: “Non ti conosco bro - gli scrivono - sono qui per caso, tanta roba, merita”.


 
Nessun commento per questo articolo.