DUE MAROCCHINI ARRESTATI

Rapina al Famila,titolare
ko con mossa di judo

22/05/2020 14:01

Mercoledì sera i Carabinieri della Compagnia di Caprino Veronese hanno arrestato due marocchini che, verso l’orario di chiusura, avevano rubato oltre 400 euro fra capi d’abbigliamento e generi alimentari dal supermercato “Famila”, al centro commerciale Conte Ronchi e poi, per garantirsi la fuga, non avevano esitato a scaraventare a terra con una mossa di judo il direttore dell’esercizio, paratosi innanzi a loro nel tentativo di controllare il contenuto degli zaini che portavano al seguito.

In particolare i due nordafricani, due marocchini di 31 e 25 anni, erano stati notati dal direttore del supermercato “Famila” aggirarsi fra gli scaffali dell’esercizio con fare sospetto, portando due grossi zaini con loro. I due confabulavano fra loro, poi si dividevano fingendo di non conoscersi per poi rincontrarsi in altri reparti dello store, così per tutta la mezz’ora che si sono intrattenuti all’interno del negozio. Pertanto, dopo aver pagato alle casse solamente uno snack ed un succo di frutta a testa, i due venivano raggiunti prima dell’uscita dal direttore che voleva verificare il contenuto degli zaini e di una borsa in tela che avevano trascinato con i piedi sotto la cassa durante il pagamento. Prima di fuggire, dopo essere stati scoperti, hanno aggredito il direttore con una mossa di judo.

La centrale operativa dei Carabinieri di Caprino Veronese, ricevuta la segnalazione, faceva convergere sul posto diversi equipaggi in modo da saturare le possibili vie di fuga verso la città, la Valpolicella e la Valdadige. Dopo pochi minuti, una pattuglia ha arrestato entrambi. Il giudice ha convalidato gli arresti disponendo la misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla Polizia giudiziaria.


 
Nessun commento per questo articolo.