PARLA SBOARINA

"Arena con solo 1000
posti? Così salta tutto”

18/05/2020 13:40

“Non voglio neanche pensarci”. Così il sindaco Sboarina e presidente della Fondazione Arena sul limite di mille spettatori per gli spettacoli all’aperto imposto dall’ultimo Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri. La Fondazione Arena nei giorni scorsi, annunciando il rinvio al 2021 dell’Opera Festival, aveva presentato un progetto per un “mini festival” con 3000 spettatori da mettere in scena nei finesettimana di agosto e all’inizio di settembre di quest’anno.

“Sto approfondendo e lavorando - ha spiegato - nei meandri di Decreti legge, Dpcm perché l’Arena non può essere considerata un luogo come altri. Quello che abbiamo previsto per quest’estate è un numero di presenze molto in linea con il metro di distanza e il divieto di assembramento nelle fasi di afflusso e di deflusso dall’anfiteatro”.

“Adesso - ha proseguito Sboarina - mi sto impegnando perché ci sia il via libera, se questo non dovesse succedere vorrebbe dire che qualcuno non vuole farci aprire l’Arena e allora se ne dovrà assumere la responsabilità”.

Il sindaco di Verona ha anticipato di “aver già parlato ieri sera con la Sovrintendente Cecilia Gasdia. Stiamo cercando anche una soluzione alternativa nelle pieghe delle varie norme. Altrimenti chiederò una deroga specifica per il nostro anfiteatro”.

“Mi permetto di osservare - ha proseguito - che potrebbero esserci luoghi all’aperto che non possono contenere più di 200 spettatori, ma altri che possono contenerne più di mille. L’Arena potrebbe essere uno di questi”.

“L’Arena con il suo Festival lirico - ha evidenziato Sboarina - è un asset strategico per un’intera comunità la cui salute è sicuramente la priorità e io sono impegnato in prima linea per questo, ma si può fare organizzando gli spettacoli”. Il sindaco ha ricordato che la Fondazione Arena ha predisposto il piano per rispettare tutte le misure di sicurezza previste dai protocolli: distanziamento sociale, mascherine, sanificazioni.

“Se è difficile la sostenibilità finanziaria con poco meno di tremila posti, voi capite che con mille è impossibile. Il dono di fare miracoli non l’ho ancora ricevuto. O il governo ci dà una mano e viene incontro al buon senso concedendo una deroga al numero massimo di spettatori, altrimenti non si fa nulla. Però, ribadisco, non voglio neanche pensare a questa eventualità” ha concluso Sboarina.


 
Nessun commento per questo articolo.