FONDAZIONE ARENA AL LAVORO PER LA RIPARTENZA

Arena: 4.000 posti
per partire in sicurezza

30/04/2020 13:02

Si lavora su un nuovo modello, una mappatura posto per posto che tenga conto delle esigenze della platea e della gradinata. Gli ingressi da 13500 potrebbero passare a 4000, e poi c'è il problema di mettere in sicurezza chi lavora, di ripensare gli intervalli e le vie di fuga. Tutto ancora in cantiere, come l’allestimento della platea, lasciato in sospeso causa pandemia, a metà marzo (GUARDA IL SERVIZIO).

“Ho scritto una lettera al ministro dei Beni culturali Dario Franceschini in cui parlo delle specificità della Fondazione Arena”. Queste le parole del sindaco Sboarina durante la conferenza stampa a Palazzo Barbieri. Si cerca un dialogo con il governo sulla strada della riapertura, un confronto che consideri le caratteristiche del teatro all’aperto più grande del mondo, per cui lavorano ogni estate 1200 persone. E proprio il fatto di poter garantire uno spettacolo en plien air potrebbe dare qualche possibilità in più nella fase 2, lo ha ventilato anche la sovrintendente Gasdia nell'intervista a "La vita in diretta" mercoledì pomeriggio: “In primo piano viene la salute - ha detto - ma noi siamo proiettati a trovare tutte le soluzioni possibili per la ripartenza. L’Arena è un teatro all’aperto, quindi si potrebbe trovare un sistema per fare entrare un pubblico e fare un’attività all’aperto”.

Nella lettera al ministro, Sboarina ha sottolineato anche che la fondazione veronese è tra le poche in Italia ad ottenere gran parte dei ricavi con il ticketing, ecco perché “la situazione dell’Arena è assolutamente fondamentale per la nostra città”.


 
  • Emy

    il 30/04/2020 alle 16:40 “Bravi..”
    allora perche fanno tutto sto casino per far ripartire il calcio??se si può per l arena..si può anche per il bentegodi.....o il virus non entra in questi posti eleganti..??....