EMERGENZA CORONAVIRUS, BOOM VIDEOCHIAMATE HOT A VERONA

12% escort italiane ha
chiesto 600euro all’INPS

06/04/2020 16:48

Oltre 2 milioni di domande per i 600 euro dell’Inps sono già state presentate dalla settimana scorsa e anche il 12% delle escort italiane ha già provato a richiederli. E' quanto emerge dagli ultimi dati di Escort Advisor, il sito di recensioni di escort più visitato in Europa.

"Tra le escort, c’è chi ha dovuto adottare lo smart working iniziando ad offrire videochiamate erotiche ai propri clienti che non le possono visitare - scrive Escort Advisor - altre invece hanno deciso di fermarsi del tutto e di non essere interessate alle videochat, poichè hanno risparmi sufficienti per vivere. Altre sfortunatamente vivono il disagio e provano a chiedere aiuto ad associazioni ed enti come la Caritas per riuscire a sopravvivere".

Durante l’anno in media lavorano 120.000 escort online in Italia, praticamente più dei 105.000 pizzaioli presenti sulla Penisola. Dalla stessa ricerca emerge la lamentela da parte delle professioniste del sesso che non possono lavorare e non sanno quando potranno ricominciare. Sono in crescita le escort che si cimentano nello smart working iniziando ad offrire videochiamate erotiche ai propri clienti che non le possono visitare.

Nella classifica di questa nuova attività delle escort, Roma e Milano sono già al 1° posto con più del 20% delle escort disponibili al servizio. Tra le città con più attive, seguono Verona 12%, Bologna 11%, Napoli 10%.


 
Nessun commento per questo articolo.