EMERGENZA CORONAVIRUS

Zaia: 150 mila tamponi,
felici ma preoccupati

06/04/2020 13:35

"Ho sentito il ministro Speranza e il presidente Bonaccini. Spero si possa lavorare insieme, c'è la disponibilità di tutte le Regioni nell'ottica di capire che ordinanze e Dpcm scadono alle ore 24. del giorno di Pasquetta". Lo ha detto il presidente del Veneto Luca Zaia nel nuovo punto stampa.

"Due le alternative - ha ribadito - si costruisce un provvedimento successivo, di qualsiasi tipo sia, o per sbloccare o per fare altre regole. Per tramite del nostro coordinatore Bonaccini abbiamo dato la disponibilità a lavorare, basta che non si arrivi all'ultimo minuto".

"Siamo felici e preoccupati. Felici perché i dati dicono che il lavoro dei veneti pesa sulla statistica - ha proseguito il Governatore - Preoccupati perché dovremo capire una volta che si aprirà, che danni potrà ancora fare il virus. Il 13 aprile scade l’ordinanza regionale sul piano sanitario, la speranza è di revocarla ma dobbiamo valutare bene tutti i fattori".

"Siamo arrivati a 150 mila tamponi, ed è stata montata la macchina giunta dall'Olanda per le analisi con un potenziale di 9.000 da sola al giorno, questo ci permette di avere un target di 15-20 mila con tutte le microbiologie del Veneto - ha aggiunto Zaia - questo permette di essere rispondenti alle esigenze del cittadino. Stiamo diventando autonomi anche nei reagenti, e stiamo sperimentando anche i tamponi Made in Veneto. Siamo inoltre la prima Regione in Italia, ad avviare i test sierologici per la rilevazione degli anticorpi al Covid19 nel sangue".

Zaia ha concluso: "Donazioni? Siamo a 30 milioni di euro: anche grazie a un nuovo donatore che ha versato 7 milioni di euro. Questa settimana può riportarci nell'oblio, oppure verso uno svuotamento: dobbiamo continuare a rispettare le regole. Ci scrivono tanti nostri cittadini all'estero, in particolare negli Stati Uniti e in Inghilterra che sono disperati: vogliono tornare a casa perché hanno paura di ammalarsi dove si trovano".


 
Nessun commento per questo articolo.