LE PAROLE DI FONTANA

Coronavirus, ecco le
misure della Lega

25/02/2020 17:18
"La crisi relativa alla diffusione del coronavirus va gestita con grande intelligenza, senza colpevoli sottovalutazioni o inutili isterismi. All’inizio si è sottovalutata la richiesta della quarantena per gli arrivi da zone a rischio. Ora si è creato un allarmismo che rischia di creare gravi danni occupazionali ed economici all’intero Paese. Nessuno nega la complessità della situazione e, proprio per questa ragione, la prima cosa da fare è affrontare il problema in tutti i suoi aspetti e non solo in quello strettamente sanitario. A tal proposito, la Lega stamani ha presentato in Senato un pacchetto di misure di sostegno a imprese e famiglie. In materia fiscale, per le nostre aziende sarebbe fondamentale poter avere esonerato il versamento degli adempimenti tributari, così come la sospensione dei versamenti contributivi e previdenziali. Nel settore agricolo, inoltre, grande respiro darebbe alle nostre aziende del comparto l'annullamento dei tagli previsti alla nostra agricoltura dalla PAC, che ammontano a circa 3 miliardi di euro. Ma Verona è anche e soprattutto turismo: è necessario riaffermare che la situazione è sotto controllo e non diffondere un panico ingiustificato. Superata la crisi iniziale è necessario sviluppare una seria programmazione da definirsi già ora, sono fondamentali concrete misure di incentivazione al turismo a Verona, in Veneto e a livello nazionale, da rilanciare con forza non appena il periodo emergenziale potrà dirsi concluso. Verona e il Veneto hanno cuore e coraggio per reagire anche a questa emergenza, non abbiamo dubbi. Al governo il compito di fare la sua parte ascoltando con attenzione le necessità e le prerogative del nostro territorio, per garantire così stabilità, sicurezza e concreto sostegno ai tantissimi cittadini coinvolti nella vicenda. L'Esecutivo ascolti le associazioni di categoria e pianifichi azioni concrete ed immediate".
Così i Parlamentari veronesi della Lega Lorenzo Fontana, Roberto Turri, Vania Valbusa, Paolo Paternoster, Vito Comencini, Paolo Tosato e Cristiano Zuliani.

 
Nessun commento per questo articolo.