L'ALTRO TEATRO AL CAMPLOY

Artemis e I Bislacchi
l'omaggio a Fellini

19/02/2020 10:10

Venerdì 21 febbraio alle 20.45, prosegue al Teatro Camploy, la proposta di danza contemporanea della nuova edizione de L’Altro Teatro. La compagnia Artemis Danza porta in scena "I Bislacchi", la rivisitazione di capolavori dell’opera lirica e del cinema in una contaminazione di stili e linguaggi. In questo caso, una versione danzata in un’atmosfera ricca di sentimento e poesia che rievoca, con energia e vigore, alcuni archetipi del meraviglioso immaginario di Federico Fellini.

“I Bislacchi” si ispira all’universo del grande regista, del quale i danzatori rievocano e reinventano immagini, scene e personaggi di alcuni film, sulle celebri note di Nino Rota. In un’atmosfera ricca di poesia e sentimento, ma anche di energia e vigore, la danza e il teatro si intrecciano per ricreare il meraviglioso e magico mondo di Fellini. I sei danzatori si trasformano in personaggi stralunati sospesi tra poesia e fantasia in un mondo surreale, protagonisti di notti felliniane in bilico tra Circo e Dolce Vita.

“A distanza di anni dalla scomparsa di questo grande artista – commenta la regista e coreografa Monica Casadei – sono ancora intatti il fascino meraviglioso del suo mondo di sogni a colori, la fantasia, la poesia, l’intelligenza e l’umorismo che ci ha lasciati in eredità; e i suoi personaggi, così veri e autentici. Con questo spettacolo ho cercato di far vivere a modo mio il suo spirito su di un palcoscenico, ispirandomi ai suoi film, come una filigrana in cui la poesia strizza l’occhio all’umorismo e la danza trova la sua energia nelle musiche di Rota. Lo spettacolo è il nostro omaggio a Fellini”.

Una perfetta occasione per festeggiare i 100 anni dalla nascita di Federico Fellini, (lo scorso 20 gennaio) grande regista, sognatore ed idealista, entrato nella storia per averci regalato capolavori della settima arte con pellicole cinematografiche vincitrici di premi Oscar, che ancor oggi è un simbolo icona e di ispirazione di tanti progetti artistici per l'universalità di cui è portatore.

Per la regista Monica Casadei non è un caso raccontarlo in scena con un progetto coreografico sempre attuale nei contenuti tematici e nella forma iconografica del gesto-movimento con un guizzo creativo capace di imporsi nella contemporaneità. Monica Casadei ha potuto fin da bambina respirare la magia di Fellini: viveva a Ferrara vicino a Massimo, nipote di Giulietta Masina, moglie e musa del cineasta. L’esperienza meravigliosa dei pomeriggi trascorsi insieme a Massimo, a volte anche accompagnati da Giulietta a vedere il circo, le imprime nell’anima la poesia del fantastico e la plasma nel suo cammino artistico e di scrittura coreografica, mescolando alla danza ginnastica artistica e clownerie.

“I Bislacchi” è uno spettacolo incalzante ed energico, portato in scena attraverso personaggi stravaganti, bizzarri e strampalati che richiamano la realtà romagnola poetica e visionaria di Federico Fellini da cui ha attinto per regalarci i suoi capolavori. Fellini voleva raccontare la vita come in un quadro, nella magia del teatro Monica Casadei con i suoi “Bislacchi” traduce in danza la realtà sospesa tra poesia e immaginario in un mondo surrealistico con uno spettacolo coinvolgente ricco di atmosfere colori e leggerezza senza essere superficiale, con la speciale energia tipica di Fellini. E porta in scena storie, come amava dire il grande cineasta, che non conoscono la parola fine perché i personaggi proseguono la loro avventura.


 
Nessun commento per questo articolo.