COMUNE DI VERONA

Pioggia di ricorsi contro
le multe ai monopattini

15/02/2020 08:43

Pioggia di ricorsi contro le multe ai monopattini. Come riporta Lillo Aldegheri sul Corriere di Verona, ai giudici di pace veronesi stanno arrivando valanghe di contestazioni da parte di studi legali, in tutta Italia, per centinaia di verbali della Polizia locale scaligera. In particolare, si contestano le molte rimozioni di monopattini per intralci alla circolazione, con relativi interventi del carro attrezzi.

Tra i motivi di ricorso tre sembrano essere i più frequenti. In primo luogo, i legali delle ditte di noleggio contestano la «ripetitività» delle multe. In alcune zone, moltissimi monopattini erano stati multati (42 euro di sanzione) perché abbandonati fuori dagli stalli riservati a bici e motorini. I noleggiatori protestano perché le multe erano state "appioppate" a distanza di pochi secondi l’una dall’altra: e secondo i legali ci sarebbe la cosiddetta «continuazione di un reato», e la multa potrebbe al massimo essere una sola.

Inoltre, viene contestato il fatto che i verbali della Polizia locale non indicano quanti metri di spazio erano occupati dal monopattino, ragion per cui non si capirebbe se c’era davvero un intralcio alla circolazione. I ricorsi invocano anche il «caos legislativo esistente in materia», per cui le ditte non avrebbero avuto «né scienza né coscienza» di commettere violazioni.


 
Nessun commento per questo articolo.