CAPO DELLA POLIZIA IN CITTA'

Sicurezza a Verona, in
arrivo decine di agenti

14/01/2020 17:30

Il sindaco Federico Sboarina ha incontrato a palazzo Barbieri, il prefetto e capo della Polizia Franco Gabrielli. L’incontro a porte chiuse, cui ha partecipato anche il questore di Verona Ivana Petricca, è stato utile per un confronto sulla città che, come ribadito dal prefetto Gabrielli, può contare su una questura di prima fascia. Grazie alla riorganizzazione del Viminale, infatti, anche le città che non sono capoluogo di Regione, ma che per popolazione e presenze dimostrano grande “vivacità” del territorio, possono contare su questure di fascia A, con strumenti e risorse maggiori da destinare alla sicurezza.

“Verona nei fatti è città metropolitana – ha detto il sindaco Sboarina – non solo come numero di abitanti, ma adesso anche per il potenziamento della questura. Grazie alla riorganizzazione voluta dal Ministero degli Interni, da qui ad aprile, arriveranno a Verona decine di nuovi agenti. Questo è un fatto molto positivo perché risponde meglio ai bisogni di Verona che è città dinamica e in crescita. Servono quindi maggiori strumenti da parte del Governo per la miglior gestione del nostro territorio. Ricordo che ogni giorno d’estate, arrivano in città decine di migliaia di turisti per il festival areniano, lo stesso succede durante i ponti e il periodo natalizio. Verona per presenze, numero di eventi, attività economiche e imprenditoriali ha tutte le caratteristiche di un grande capoluogo. È evidente che ha bisogno di maggiori risorse rispetto ad altre città di dimensioni simili. L’incontro con il prefetto Gabrielli è stato molto positivo, un uomo dello Stato con reale interesse per le esigenze del territorio. Lo dimostra il lungo e franco confronto di questa mattina. Ho trovato in lui un interlocutore pragmatico e so di poter contare sulla sua disponibilità. La sicurezza è anche per me un tema prioritario e, a breve, avremo più volanti della Polizia sulle strade della nostra città”.

L’incontro con il prefetto Gabrielli è stato l’occasione per consegnargli una targa con la riproduzione dei principali monumenti della città.


 
Nessun commento per questo articolo.