Animazione turistica, aperte iscrizioni lavoro

20/01/2020 11:34

Ci si può iscrivere fino a mercoledì 29 gennaio all’incontro “Lavorare nell’animazione turistica in Italia e all’estero”, organizzato dal Servizio di Promozione lavoro del Comune. L’appuntamento, che propone concrete opportunità di impiego, è in programma giovedì 30 gennaio, dalle 14.30 alle 17.30, nello spazio informativo del Servizio Promozione Lavoro di via Macello, 5.


La partecipazione all’incontro è gratuita, ma l’iscrizione è obbligatoria. La registrazione va fatta attraverso apposito modulo on line (reperibile sul portale del Comune) oppure passando direttamente negli uffici di via Macello. Saranno ammesse fino ad un massimo di 40 persone. Per informazioni è possibile contattare il Servizio Promozione Lavoro al numero 045.8078782 o per email: [email protected]


La proposta si rivolge a persone di età compresa tra i 16 e i 35 anni. I giovani interessati devono avere conoscenza della lingua inglese, tedesca e/o russa, predisposizione al contatto con il pubblico, atteggiamento aperto e positivo.


All’incontro saranno presenti i referenti di Jolly Animation, importante agenzia del settore, che ha in programma numerose assunzioni per la stagione estiva. I partecipanti avranno l’opportunità di farsi conoscere e di presentare la propria candidatura.

Tra le diverse proposte di formazione e lavoro, l’ambito dell’animazione turistica apre numerose possibilità interessanti e diversificate, sia per chi desidera lavorare per un periodo in Italia che per chi preferisce l’estero.


Durante la riunione si tratteranno i seguenti temi: genesi ed evoluzione del mestiere di animatore turistico, psicologia del turista, classificazione delle strutture turistiche, diritti e doveri dell’animatore turistico, le figure dell’animazione turistica, il programma di animazione, la formazione, gli sbocchi lavorativi successivi al lavoro di animatore turistico.


Il periodo estivo è ideale per dedicare tempo ad esperienze che offrano l’opportunità di conoscere il mondo del lavoro, di sviluppare competenze utili per la propria crescita personale e professionale e di mettersi alla prova concretamente con un lavoro regolare e retribuito.

Email inviata con successo

Vacanze in campeggio per le famiglie

20/01/2020 11:14

Aprono le prenotazioni per le vacanze in campeggio organizzate dall’Assessorato al Turismo Sociale.

L’iniziativa è rivolta a tutte le famiglie residenti nel Comune di Verona con almeno un figlio minorenne al momento della prenotazione.


L’iniziativa permette di trascorrere una o due settimane di vacanza nei mesi di giugno, luglio e settembre in case mobili all’interno di campeggi a 3 o 4 stelle, dislocati in varie località di mare in Veneto, Romagna, Toscana e Croazia. Visto il grande successo ottenuto dal progetto e il gran numero di richieste, per la prima volta quest’anno viene inserita come meta anche la Sardegna.


Le vacanze in campeggio per famiglie con minori permettono di organizzare ferie a costi contenuti. Il prezzo a settimana per ciascun alloggio varia da un minimo di 229 euro all’inizio di giugno ad un massimo di 399 euro a fine luglio.


Le case mobili hanno una superficie di circa 25 mq e sono composte da una cucina dotata di tutto l’occorrente per 6 persone (5 adulti e 1 bambino), una camera matrimoniale, una cameretta con 2/3 letti singoli e un bagno con doccia. La località di soggiorno è da raggiungere con mezzi propri.


Per iscrizioni e informazioni è possibile contattare l’Ufficio Turismo Sociale – Tel. 045 8077472 – 8077056 – 8078635 – Fax 045-8078638 o scrivere una mail a [email protected]

Sarà poi necessario presentarsi in ufficio per perfezionare l’iscrizione con la presentazione della domanda e il versamento della caparra.

Email inviata con successo

Prima assemblea Locatori turistici

14/01/2020 11:20

Prima Assemblea dell'Associazione dei proprietari e gestori delle Locazioni Turistiche di Verona e Provincia. L'appuntamento è per mercoledì 15 gennaio, alle 18, nella Sala Convegni BPM di via San Cosimo 10. Verranno presentati gli scopi e i programmi rivolti all'informazione/formazione di quanti si occupano di accoglienza turistica, voce importante dell'economia della città.


"Il nostro impegno fin da subito - scrive l'associazione - è promuovere il dialogo con le istituzioni locali di riferimento, per sviluppare confronti costruttivi di crescita nella comprensione e osservanza delle norme che regolano questo settore. Il requisito fondamentale delle strutture associate è possedere il Codice Identificativo della Regione del Veneto che la nostra Associazione riconosce come garanzia a tutela della professionalità. L'evento è dedicato ai nostri soci e agli interessati che prima dell'Assemblea potranno iscriversi presso la Segreteria all'ingresso della sala".

Email inviata con successo

Concorso di poesia "i corpi e i luoghi"

13/01/2020 17:27

È partito ufficialmente il terzo concorso di poesia con immagine via Instagram aperto a tutti “I corpi e i luoghi” promosso e organizzato dall'ACCADEMIA MONDIALE DELLA POESIA (per iscrizioni e informazioni: www.accademiamondialepoesia.com).


TEMA:

I corpi e i luoghi sono una forma di resistenza al mondo globale. Andare in giro, guardare e scrivere dei luoghi che vediamo è un bell'esercizio contro la miseria spirituale dilagante. Bisogna tenere vive le nostre facoltà percettive. Ci vuole un'attenzione ai dettagli più che alle astrazioni opinionistiche. Questo esercizio ci rende meno apatici, più resistenti alla vertiginosa evanescenza del mondo dominato dall'attualità.


Questa la riflessione di Franco Arminio che ha ispirato il tema del concorso di quest’anno. Il poeta e paesologo è anche Presidente della Giuria assieme a Michele Francesco Afferrante (giornalista e autore radiotelevisivo), Ottavio Rossani (giornalista, poeta e curatore del Blog di poesia del Corriere della Sera), Enza Silvestrini (scrittrice) e Anna Lisa Tiberio (rappresentante della Rete Costituzione e Cittadinanza).


Le sezioni del concorso sono tre: Poesia con immagine, Videopoesia e Polaroid.

Fino al 10 marzo i lavori potranno essere inviati all’Accademia Mondiale della Poesia che li pubblicherà sul suo profilo Instagram. Per i vincitori delle sezioni sono previsti due premi in denaro e un cellulare donato dalla Vodafone (partener dell’iniziativa). Inoltre saranno conferiti Diplomi d’onore dell’Accademia Mondiale della Poesia.


Le premiazioni si svolgeranno a Verona il 21 marzo 2020, nel corso delle celebrazioni della Giornata Mondiale della Poesia il cui programma organizzato anche con la collaborazione di Comune, Regione del Veneto e Università di Verona.

Email inviata con successo

Animatori turistici, opportunità all'estero

12/01/2020 10:20

A chi è interessato a lavorare nel settore dell’animazione turistica, il Servizio di Promozione lavoro del Comune propone un incontro con concrete opportunità di impiego. L’appuntamento è in programma giovedì 30 gennaio, dalle 14.30 alle 17.30, nello spazio informativo del Servizio Promozione Lavoro di via Macello,5. La partecipazione è gratuita, con iscrizione obbligatoria che va fatta entro il giorno precedente all’incontro, attraverso apposito modulo on line oppure passando direttamente negli uffici di via Macello. Per informazioni è possibile contattare il Servizio Promozione Lavoro al numero 045.8078782 o per email: [email protected]


La proposta si rivolge a persone di età compresa tra i 16 e i 35 anni. I giovani interessati devono avere conoscenza della lingua inglese, tedesca e/o russa, predisposizione al contatto con il pubblico, atteggiamento aperto e positivo. Saranno accolte fino ad un massimo di 40 persone.


All’incontro saranno presenti i referenti di Jolly Animation, importante agenzia del settore, che ha in programma numerose assunzioni per la stagione estiva. I partecipanti avranno l’opportunità di farsi conoscere e di presentare la propria candidatura.

Tra le diverse proposte di formazione e lavoro, l’ambito dell’animazione turistica apre numerose possibilità interessanti e diversificate, sia per chi desidera lavorare per un periodo in Italia che per chi preferisce l’estero.


Durante la riunione si tratteranno i seguenti temi: genesi ed evoluzione del mestiere di animatore turistico, psicologia del turista, classificazione delle strutture turistiche, diritti e doveri dell’animatore turistico, le figure dell’animazione turistica, il programma di animazione, la formazione, gli sbocchi lavorativi successivi al lavoro di animatore turistico.


Il periodo estivo è ideale per dedicare tempo ad esperienze che offrano l’opportunità di conoscere il mondo del lavoro, di sviluppare competenze utili per la propria crescita personale e professionale e di mettersi alla prova concretamente con un lavoro regolare e retribuito.

Email inviata con successo

"La Pizza è Pizza", la presentazione a Verona

10/01/2020 11:13

Questa sera, venerdì 10 gennaio, alle 18:30 la città scaligera ospiterà la presentazione del libro, edito da Book4Business, "La Pizza è Pizza - Il segreto che ha reso L’Antica Pizzeria da Michele” un brand riconosciuto in tutto il mondo", a firma di Davide Ippolito, noto consulente di aziende e organizzazioni italiane, specializzato in Reputation Marketing.


L’evento si svolgerà nella sede veronese de L’Antica Pizzeria da Michele, in Stradone Porta Palio 20, e promette di non essere un semplice dialogo con l’autore. È infatti prevista una degustazione finale gratuita che permetterà a tutti di assaporare l’autentica pizza napoletana di Michele, con la forza della sua ricetta rimasta invariata dal 1870.


Oltre all’autore, sarà presente all’evento Alessandro Condurro, discendente del fondatore Michele Condurro e CEO di Michele In The World, la società che ha permesso all’Antica Pizzeria da Michele di andare oltre i confini di Napoli, divenendo un brand riconosciuto a livello globale, presente coi suoi ristoranti in Giappone, Spagna, Regno Unito, Stati Uniti e a Dubai, oltre che nelle principali città italiane.


Dialogherà con Davide Ippolito e con Alessandro Condurro, Bruno Chiavazzo, giornalista e autore di titoli quali Da Gutenberg a Zuckerberg o Capitani Coraggiosi. 10 industriali, 10 idee.


“Il libro è nato per raccontare una storia attuale di successo, che trova però le sue basi nelle radici forti di una tradizione ultrasecolare”, così spiega l’autore, Davide Ippolito, “e ho scelto di farlo non per dare sfogo al mio sangue napoletano, quanto per divulgare un case study che mette in risalto l’impatto vincente della reputazione sulla costruzione di un brand”. Per farlo, Ippolito ha scelto di dare innanzitutto voce alla famiglia Condurro e in particolare ad Alessandro, protagonista della trasformazione in brand globale della più popolare e semplice delle ricette.


La Pizza è Pizza è infatti un libro-intervista, impostato come quattro chiacchiere con Alessandro Condurro. Il botta e risposta è però introdotto da un breve percorso storico sull’alimento pizza in generale e, soprattutto, sulle diverse generazioni della famiglia Condurro che hanno contribuito a costruire l’innegabile storia di successo. Interessante, poi, la parte del libro che analizza il perché proprio l’Antica Pizzeria da Michele sia riuscita a posizionarsi come brand più rappresentativo della pizza napoletana nel mondo, arrivando a comparire persino nelle produzioni cinematografiche hollywoodiane.


Continua Ippolito: “Ho cercato di rendere giustizia con le parole all’antica ricetta di Michele Condurro e all’impegno della sua famiglia. Per fortuna, quando le parole falliscono, il gusto viene in nostro soccorso. Sono certo che, con la degustazione finale, il segreto del successo di Michele sarà chiaro a tutti”.

Email inviata con successo

Il fascino dei vetri romani al museo

08/01/2020 17:35

Vasi, anfore e piccoli contenitori di epoca romana, dalle forme e dai colori variegati. E’ così che si presenta al pubblico la mostra ‘Il Fascino dei vetri romani’ allestita al Museo Archeologico al Teatro Romano, fino a settembre 2020, con gli oggetti presenti nei depositi del museo.

L’esposizione, realizzata in concomitanza con la mostra ‘Carlo Scarpa. Vetri e disegni 1925-1931’, in corso al Museo di Castelvecchio, è un’occasione per vedere dal vivo i parallelismi che intercorrono fra le opere dell’architetto veneziano e gli antichi vasi, per molti aspetti i modelli ispiratori di molte creazioni vetrarie del Novecento.

Le particolarità dell’esposizione sono state illustrate questa mattina, al Museo Archeologico, dall’assessore alla Cultura Francesca Briani e dal direttore dei Musei Civici di Verona Francesca Rossi.

“Un’interessante opportunità per ammirare e conoscere, in due mostre differenti, i tanti parallelismi che legano questi diversi periodi storici e la rispettiva produzione vetraria – sottolinea l’assessore Briani –. I vetri antichi, e romani in particolare, hanno sempre suscitato grande interesse, per l’eleganza e la funzionalità delle forme e per la valenza estetica delle colorazioni. Gli oggetti esposti, in parte provenienti dal territorio, in parte appartenenti a raccolte confluite nel museo, sono presentati al pubblico nei rinnovati spazi dell’Archeologico, in una esposizione che va ad integrare la collezione degli oggetti romani in vetro presenti nell’allestimento permanente del museo”.

“Il fascino dei vetri romani – spiega la direttrice Rossi – è il ventesimo appuntamento di una serie di esposizioni temporanee realizzate, a partire dal 1998, con i materiali appartenenti alle collezioni restaurate del Museo. L’esposizione presenta le molteplici funzioni dei piccoli e grandi contenitori in vetro, utilizzati dai romani come recipienti per balsami e profumi, vasi per alimenti liquidi e solidi, ma anche contenitori per le ossa cremate dei defunti e oggetti di ornamento. Una sezione è poi dedicata agli oggetti scoperti in una necropoli romana scavata a Raldon, nel Comune di San Giovanni Lupatoto, nel Settecento, e un’altra ai vetri di pregio prodotti e usati a Roma in ambito cristiano”.

La mostra, che sarà visibile al pubblico fino a settembre 2020, è a cura di Margherita Bolla è promossa dal Comune di Verona - Assessorato alla Cultura - Direzione Musei civici.

L'esposizione è visitabile con il biglietto d’ingresso al museo. Per tutto il periodo di esposizione saranno organizzate visite guidate gratuite (ingresso al museo a pagamento). Fino a maggio, prima domenica del mese tariffa unica a 1 euro.

Email inviata con successo

Natale a Bardolino da tutto esaurito

08/01/2020 17:27

Trascorsa l’epifania è tempo di bilanci per Il Natale a Bardolino, il contenitore di appuntamenti natalizi che dal 23 novembre al 6 gennaio ha animato il lungolago e il centro storico del paese affacciato sul Lago di Garda.


Il primo dato arriva direttamente da una delle attrazioni principali della manifestazione, la pista di pattinaggio sul ghiaccio e il suo grande igloo, che hanno fatto registrare un incremento degli incassi rispetto al 2018 del 4%. Un dato particolarmente significativo, soprattutto in considerazione del fatto che l’anno precedente aveva garantito 45 giorni consecutivi di bel tempo, mentre la prima parte di dicembre 2019 è stata interessata da numerosi giorni di pioggia: «Per la prima volta nella storia di questo evento abbiamo allargato l’appuntamento fino a Parco Carrara Bottagisio e indubbiamente questo ha portato i frutti sperati: permettere ai visitatori di trascorrere più tempo in paese rispetto al passato. Bardolino, quindi, non è più solo la tappa di un tour alla scoperta di vari mercatini, ma una meta natalizia vera e propria», ha spiegato Carlotta Bonuzzi, consigliere con delega alle manifestazioni del Comune di Bardolino.


Organizzato dalla Fondazione Bardolino Top, il Natale a Bardolino ha permesso anche a numerose attività di tenere aperto e allungare la stagione turistica: «Dai dati che abbiamo in nostro possesso possiamo dire con certezza con ormai più dell’80% delle attività di ristorazione e bar rimangono aperte nel periodo nel periodo natalizio, e oltre il 50% di quelle commerciali – ha spiegato Ivan De Beni, presidente della Fondazione – fino a qualche anno fa era una rarità trovare dei negozi o dei bar aperti, oggi è la prassi. Così come gli alberghi, che soprattutto per le festività e il capodanno hanno registrato numeri importanti e in crescita».


Fare un conteggio delle presenze è molto difficile, ma secondo Ivan De Beni l’incremento è sotto gli occhi di tutti: «Vivo il paese tutti i giorni e un segnale chiaro delle presenze sono i parcheggi dedicati ai visitatori: quando anche i fondi a vigneto vengono aperti per permettere di parcheggiare vuol dire che il centro è affollato come un giorno in piena stagione turistica e questo è successo quasi tutti i weekend e tutti i giorni dal 24 dicembre al 6 gennaio».


Numeri importanti anche per la rassegna dei presepi in materiale riciclato a cura di Serit, Consiglio di Bacino Verona Nord e dal Consorzio del Bacino Verona Due, un padiglione di 200 metri quadrati preso letteralmente d’assalto dai visitatori, così come l’area food coperta e le attrazioni dedicate ai più piccoli: «Ora ci godiamo questo successo, ma siamo già pronti a ripartire e la stagione 2020 riserverà grandi sorprese e importanti novità che a breve sveleremo – ha concluso Carlotta Bonuzzi – Il nostro turismo non può prescindere da eventi dal forte richiamo internazionale e di valorizzazione del territorio ed è proprio in questa direzione che andrà la prossima stagione, che si aprirà già a febbraio con la terza edizione di Lago di Garda in Love».

Email inviata con successo

Laboratorio sulle lavorazioni del vetro

08/01/2020 17:25

Imparare l’arte della lavorazione del vetro con la tecnica di fusione a lume. L’appuntamento è a gennaio, al Glass Lab in via Madonna del Terraglio 10, con i quattro laboratori per adulti organizzati dal Comune in collaborazione con la Cooperativa Le Macchine Celibi.

Gli appuntamenti sono in programma: 14 e 21 gennaio alle ore 17; 17 e 24 gennaio alle ore 10. Gli incontri, della durata di 2 ore ciascuno, sono ad iscrizione obbligatoria, al costo di 25 euro a persona.

A tutti i partecipanti sarà riconosciuto un biglietto gratuito per visitare, al Museo di Castelvecchio, la mostra “Carlo Scarpa. Vetri e Disegni. 1925-1931”.

Per ulteriori informazioni e prenotazioni è possibile contattare, dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e il sabato dalle 9 alle 13, il numero 045 8036353 o inviare una mail a [email protected]

Email inviata con successo

Notti al museo anche a gennaio

01/01/2020 10:59

Sacco a pelo, pigiama, torcia elettrica e si va tutti al museo. Sono queste le semplici attrezzature richieste ai bambini che decideranno di iscriversi e partecipare alle “Avventurose notti al museo” in programma per venerdì 10 e venerdì 24 gennaio al Museo Civico di Storia Naturale.

L’iniziativa è aperta a tutti i bambini di età compresa tra i 7 anni e gli 11 anni e sarà attivata solo con un numero minimo di iscritti. Le prenotazioni saranno accettate secondo l’ordine di arrivo fino ad esaurimento dei 25 posti disponibili.

Il costo per ciascun partecipante è di 42 euro. Informazioni e prenotazioni sul sito museodistorianaturale.comune.verona.it

Email inviata con successo