OGGI IL CDA

Assemblea straordinaria,
Cattolica rinvia scelta

09/01/2020 19:29

Il cda di Cattolica rinvia al prossimo 16 gennaio, quando è in agenda un nuovo consiglio, la decisione sulla convocazione dell'assemblea straordinaria chiesta da alcuni soci per modificare lo statuto. La decisione di aggiornarsi, si legge in una nota della compagnia veronese, è stata presa "in attesa" di ricevere i "pareri legali" chiesti ai propri consulenti. Il cda ha inoltre preso atto che il 24 dicembre 2019 il Comitato per il controllo sulla gestione ha segnalato alle Autorità di Vigilanza competenti due irregolarità operative in materia di Internal Dealing di scarsa rilevanza economica.

Sono state compiute da Cinzia Galipò, moglie dell'ex amministratore delegato di Cattolica Assicurazioni, Alberto Minali, e dall'ex sindaco Andrea Rossi, le irregolarità che il comitato per il controllo sulla gestione della compagnia veronese ha segnalato alle autority.

A quanto si apprende le contestazioni, che la stessa compagnia ha definito appunto "di scarsa rilevanza economica", si riferiscono all'acquisto di piccoli quantitativi di azioni compiuti nel gennaio 2018. L'irregolarità consiste nel fatto che la movimentazione del titolo è stata fatta nel corso di un 'blackout period', cioè nel periodo antecedente l'approvazione dei risultati durante il quale ai soggetti rilevanti ai sensi della normativa sull'internal dealing è fatto divieto di operare.

Dalla discussione in consiglio, a cui hanno preso parte i giuristi Mario Cera e Piegaetano Marchetti, sarebbe emerso l'orientamento - che dovrà essere confermato giovedì prossimo - a considerare legittima la richiesta, su cui il cda farà le proprie considerazioni nella consueta relazione ai soci. L'assemblea, a questo punto, potrebbe tenersi già a fine febbraio.


 
Nessun commento per questo articolo.