AL TEATRO SALIERI

La Vedova allegra
per chiudere l'anno

31/12/2019 10:09

Sarà una serata all’insegna dell’operetta più celebre e amata dal pubblico quella in programma al Teatro Salieri di Legnago questa sera per l'ultimo dell'anno. Alle ore 21:30 la storica Compagnia Italiana di Operette, realtà teatrale presente sulla scena da sessantasei anni, porterà infatti sul palco "La Vedova Allegra" con la regia di Flavio Trevisan, le coreografie di Monica Emmi, la direzione musicale di Maurizio Bogliolo e la direzione artistica della produttrice Maria Teresa Nania, titolare di Nania Spettacolo.

Il Teatro Salieri proporrà il capolavoro di Franz Lehàr, uno spettacolo fatto di buonumore, leggerezza e musiche coinvolgenti per festeggiare in allegria e divertimento l’arrivo del nuovo anno. La trama ormai centenaria, ma dalle tematiche sempre attuali legate al denaro, al potere, all’amore e alla gelosia, si dipana nei locali dell’Ambasciata del Pontevedro a Parigi e vede protagonista Hanna Glavary, interpretata da Clementina Regina, ovvero la vedova di un ricco banchiere di corte. Njegus, segretario un po’ pasticcione, impersonato dall’attore Claudio Pinto e il Barone Zeta, ambasciatore interpretato da Riccardo Sarti, su incarico del sovrano di Pontevedro, cercano di combinare un matrimonio tra Hanna e un compatriota in modo che la dote della ricca vedova resti nelle casse dello Stato. Dopo una serie di scambi di promesse e di coppie, di sospetti e di comici equivoci il lieto fine riesce a trionfare. A interpretare il Conte Danilo Danilowitsch, segretario dell'ambasciata pontevedrina sarà Massimiliano Costantino, mentre Irene Geninatti Chiolero sarà la Baronessa Valencienne, Vincenzo Tremante sarà Camille De Rossillon, Daniela d’Aragona sarà Prascowia Bogdanowitsch, Riccardo Ciabò vestirà invece i panni del Conte Bogdanowitsch, Danilo Ramon Giannini quelli di Cascada e Stefano Rufini quelli di St-Brioche.

L’operetta vedrà inoltre l’esibizione del corpo di ballo Ensemble Nania Spettacolo con Giada Lucarini, Martina Alessandro, Martina Coiro, Erika Pentima, Irene Catroppa e Raffaella Siani.


 
Nessun commento per questo articolo.