ECONOMIA

Convocazione Assemblea
Cattolica: Cda a gennaio

20/12/2019 09:07

Il Cda di Cattolica ha preso atto della richiesta di convocazione dell'assemblea straordinaria arrivata mercoledì da quattro azionisti titolari del 2,506% del capitale per modificare lo statuto riservandosi "le opportune verifiche e valutazioni anche con l'assistenza dei consulenti legali".

"Si ritiene - si legge in una nota della compagnia - che la prossima riunione del Consiglio, in conformità alle disposizioni di legge e di statuto e tenuto conto delle esigenze di cui sopra, si terrà entro la prima metà di gennaio 2020 e, quindi, che l'Assemblea potrà essere convocata di conseguenza nei termini di legge".

La richiesta è stata avanzata da dai soci Francesco Brioschi, professore emerito del Politecnico di Milano, dall'ad di Banor Sim Massimiliano Cagliero, dall'avvocato Giuseppe Lovati Cottini, dalla società SH64 (gruppo Brioschi) e dalla Società Credit Network & Finance, appartenente all'imprenditore Luigi Frascino. Gli azionisti intendono modificare 20 articoli dello statuto della compagnia assicurativa, introducendo anche un limite di mandati alla presenza in cda che escluderebbe il presidente Paolo Bedoni, in consiglio da vent'anni. La richiesta di modifica della governance dovrebbe ricalcare il manifesto per le "regole di buon governo" annunciato a inizio novembre da Lonati e Frascino. Sulla richiesta il consiglio di Cattolica "si è, quindi, riservato di provvedere nelle forme e nei termini di legge, informando comunque le Autorità di Vigilanza". Al termine delle verifiche "si procederà anche alle opportune forme di pubblicità" sulla richiesta, "in contatto, per quanto occorrerà, con le Autorità di Vigilanza stesse".


 
Nessun commento per questo articolo.