Mario Cammalleri trio: presentazione ultimo cd

16/12/2019 12:08

Appuntamento lunedì 16 dicembre, alle 17:30, al Ristorante Vittorio Emanuele in piazza Bra. Ci sarà la presentazione del cd musicale "Mario Cammalleri Trio". Ospiti Riccardo Barbesi, Luca Pisani, Domenico Alfonsi e Roberto "Bobo" Facchinetti.


Si tratta di un disco "cocktail" di 15 brani che scorre lungo percorso di vari generi, dal blues al jazz alla bossa nova fino ai Beatles e Paolo Conte.


"La musica di questo disco - dice Angelo Leonardi di 'Musica Jazz - All About Jazz' - è attrattiva al primo ascolto per la raffinatezza dei percorsi, le sottigliezze armoniche e ritmiche, la bellezza dei profili melodici".

Email inviata con successo

Camminata di Natale per scoprire Borgo Trento

13/12/2019 17:20

Una passeggiata nel cuore del quartiere Borgo Trento, per divertirsi insieme e fare movimento alla scopetta del territorio. L’occasione è con la ‘Camminata di Natale 2019’, in programma domenica 15 dicembre, dalle ore 10 in piazza Vittorio Veneto.

Durante il percorso una guida del CAI di Verona illustrerà storia e personaggi illustri delle principali vie del quartiere. L’escursione terminerà intorno alle 11.45, con il ritorno in piazza Vittorio Veneto, dove gli Alpini del Gruppo di Parona offriranno alla cittadinanza cioccolata calda, vin brulé e pandoro.

I ragazzi del coro dell’Accademia di alta formazione musicale allieteranno i presenti con l’esecuzioni di alcuni brani natalizi.

L’evento, promosso dal Gruppo Alpini di Parona in collaborazione con il CAI di Verona, la 2ᵃ Circoscrizione e l’Accademia di alta formazione musicale, è stato presentato questa mattina dalla presidente circoscrizionale Elisa Dalle Pezze insieme al vicepresidente Patrizia De Nardi. Presenti Ernesto Ricci del Gruppo Alpini di Parona, Lucia Burlini del CAI di Verona e Roberto Cetoli presidente dell’Accademia di alta formazione musicale.

“Un momento d’incontro per lo scambio di auguri con la cittadinanza e per trascorrere alcune ore all’aria aperta alla scoperta del quartiere e delle vie dedicate a persone e luoghi della "Grande Guerra" ha spiegato la presidente Dalle Pezze.

Email inviata con successo

Shopping di Natale al Mercatino piazza Isolo

13/12/2019 16:42

Il mercatino “Sbaraccando” della 1ᵃ Circoscrizione torna per l’ultimo appuntamento. L’iniziativa si svolge sabato 14 dicembre in piazza Isolo dove, oltre ai consueti banchetti dell’usato, sarà possibile acquistare anche prodotti a km 0 della Coldiretti ed effettuare alcuni controlli sanitari con i volontari della Croce Rossa.

A pochi giorni dal Natale, i circa 50 banchetti di ‘Sbaraccando’ saranno l’opportunità ideale per lo shopping dei veronesi, che potranno fare acquisti alternativi in vista delle festività. Al punto Coldiretti, invece, in vendita prodotti locali come conserve, salse, composte, mostarde, salumi, formaggi, vino e tanto altro. Dalle 10.30 alle 12.30, inoltre, degustazioni di prodotti di stagione e del territorio a cura degli agrichef di Terranostra Verona.

L’iniziativa è promossa dalla 1ª Circoscrizione in collaborazione con l’associazione di Promozione Sociale D-Hub e con il contributo di Amia Verona.

Email inviata con successo

Incontro sulla pittura dei primi del '900

13/12/2019 16:40

Proseguono gli appuntamenti culturali dei Musei civici con l’incontro “Ritratto di donna. Il sogno degli anni Venti e lo sguardo di Ubaldo Oppi”. L’iniziativa, dedicata alla mostra vicentina allestita nella basilica Palladiana, è in programma per martedì 17 dicembre, alle ore 17.30, alla sala Convegni della Gran Guardia. Ingresso libero per tutta la cittadinanza.


Ad illustrare l’esposizione la curatrice Stefania Portinari, docente di storia dell’arte contemporanea all’Università Ca’ Foscari di Venezia. Tutte le informazioni sul sito del Museo di Castelvecchio o al numero 04 58062652.

Email inviata con successo

Poker d'arte a Villafranca

13/12/2019 12:02

Sabato 14 dicembre alle 17 alla Galleria MIconTI di Villafranca, corso V. Emanuele II, 158, si inaugura la mostra POKER D’ARTE con gli artisti Mara Isolani, Daniela Lavagnoli, TARAKI e Federica Zanetti, con la presentazione del Prof Gianluigi Guarneri.


Quattro tecniche e linguaggi differenti per presentare diverse capacità espressive.


Mara Isolani presenta una figurazione contemporanea proponendo la serie “Visioni urbane” dove i graffiti murali entrano come protagonisti nell’opera. Tra i murales rappresentati anche alcuni presenti sul muro di Berlino di cui ricorre il 30mo della caduta.


Daniela Lavagnoli, scultrice, elabora le forme di legni trovati in natura, rami di ulivo, tronchi d’edera, ricavandone fluide forme antropomorfe che sembravo danzare, librandosi nell’aria, oppure evoca forme totemiche di ancestrale memoria.


Taraki propone in tecnica mista dei paesaggi astratti, in cui interpreta la natura dalle visioni tropicali a quelle nordiche, oppure elementi naturali come la schiuma del mare o ancora fiori che si espandono fluidi perdendo la loro dimensione reale.


Federica Zanetti presenta grandi opere realizzate con la tecnica dello spatolato con colori tenui che raccontano paesaggi e figure di donne dai grandi occhi che paiono scrutare il visitatore interrogandolo sui quesiti della vita.


La mostra rimane aperta fino al 23 dicembre con orario 10.00/12.30 – 16.00/19.00.


Ingresso libero

Email inviata con successo

Telethon, cuori di cioccolato a Verona

11/12/2019 11:52

Domenica 15, sabato 21 e domenica 22 dicembre in più di 3.000 piazze in Italia sarà possibile ricevere il Cuore di cioccolato di Fondazione Telethon per supportare la ricerca scientifica sulle malattie genetiche rare. Il Cuore di cioccolato, disponibile nella versione fondente, al latte, e al latte con granella di biscotto e prodotto da Caffarel in esclusiva per Telethon, è un omaggio distribuito in tutte le province d’Italia dai volontari di Fondazione Telethon e UILDM, e di Avis, Anffas, Azione Cattolica e UNPLI, come ringraziamento per una donazione minima di 12 euro. Quest’anno inoltre sarà possibile richiedere anche la confezione regalo da nove cuoricini di cioccolato fondente, distribuita nelle piazze con una donazione di 5 euro.


Gli hashtag della campagna saranno #presente, per far sentire la propria vicinanza anche sui social network ai pazienti e alle loro famiglie, e #contuttoilcuore, come le donazioni con cui gli italiani ogni anno dimostrano il loro grande impegno solidale.

In Veneto saranno allestiti banchetti a Belluno, Padova, Rovigo, Treviso, Venezia, Vicenza, Verona e in molti comuni della provincia, dove saranno distribuiti i simbolici Cuori di cioccolato, grazie ai volontari di Fondazione Telethon e UILDM, e di Avis volontari sangue, Anffas e UNPLI.

Sul sito www.telethon.it sarà presente l’elenco dei punti di raccolta dove sarà possibile richiedere il prodotto. Per coloro che non potranno recarsi nelle piazze ma vogliono comunque sostenere la ricerca, è possibile richiedere il Cuore di cioccolato direttamente sul sito internet di Fondazione Telethon, nella sezione shop.telethon.it.


È possibile inoltre partecipare in prima persona alla campagna come volontario nelle piazze italiane e aiutare a distribuire i Cuori di cioccolato, telefonando al numero 06.44015758 oppure scrivendo una mail all’indirizzo [email protected]


I Cuori di cioccolato sono prodotti in esclusiva per Fondazione Telethon dall’azienda torinese Caffarel che vanta una storia pluricentenaria nell’arte cioccolatiera, producendo cioccolato d’eccellenza con grande attenzione alla qualità degli ingredienti e alla selezione delle materie prime (senza glutine).


Ogni confezione sarà arricchita all’interno con una cartolina in cui si ringrazia con tutto il cuore e si fa riferimento ai 30 anni di attività di Fondazione Telethon. Inoltre, è presente un invito a compilare il form sul sito www.telethon.it/cuore per ricevere in omaggio un planner esclusivo da personalizzare per i propri momenti importanti.

Email inviata con successo

Concerto benefico per i ragazzi disabili

11/12/2019 11:33

Sostenere, con una raccolta fondi, le attività di aiuto a ragazzi disabili della Fondazione Barbieri Onlus di Verona. E’ questo l’obiettivo del concerto benefico “Uno sguardo verso il cielo”, che si terrà venerdì 13 dicembre, alle 21.15, al teatro Camploy. L’evento, a partecipazione gratuita, è organizzato dalla 1ª Circoscrizione insieme all’associazione Ipazia Teatro, con il supporto del gruppo musicale Smogmagica e alla Fondazione Barbieri Onlus.

Sul palco il gruppo musicale veronese “Smogmagica”, che si esibirà con un vasto repertorio delle musiche dei principali complessi italiani degli anni ’60, come Le Orme, Premiata Forneria Marconi, Dik Dik, fino alle canzoni d’autore di De Andrè, Battisti, De Gregori.

L’evento è stato presentato oggi in municipio dal presidente della 1ª Circoscrizione Giuliano Occhipinti.

“Una bella opportunità – spiega il presidente –, per ascoltare buona musica e fare del bene, contribuendo a sostenere le attività di un’associazione che, da anni, è impegnata nella cura e sostegno di persone con disabilità”. Informazioni sull'evento sul sito della 1ª Circoscrizione.

Email inviata con successo

Il nuovo romanzo di Fabio Baronti

10/12/2019 16:43

“Vita mia che esplodi” è il nuovo romanzo dello scrittore veronese Fabio Baronti.


Baronti, 40 anni, impiegato di banca e scrittore per passione, in “Vita mia che esplodi” narra la storia personale di Demetrio Villa, a partire dalle prime scoperte e prese di coscienza nella splendida cornice del paesino dove da piccolo trascorre le vacanze fino, anni dopo, alla grigia routine di un lavoro non gradito. Il filo narrativo ripercorre l’incontro con le paure di un’età non ancora adulta, le difficoltà di accettarsi, lo scontro generazionale con uno statico universo familiare, la caduta in un abisso doloroso e la ricerca di un appiglio umano per innescare il cambiamento interiore.


«È un romanzo di formazione che inizia nel 1990, attraversa il 2001 e arriva ai giorni nostri, e indaga un’età sulla quale molte volte si spengono i riflettori: la post-adolescenza», spiega Baronti. «Sentiamo infatti spesso parlare degli adolescenti e dei loro problemi, ma tutto ciò che arriva dopo l’adolescenza ha un peso specifico non di poco conto sulle vite dei giovani. Vi sono infatti scelte fondamentali da compiere che nel tempo possono rivelarsi vere e autentiche gabbie dalle quali non si è più in grado di uscire. Ho letto di recente un articolo che parlava di un’infermiera australiana, Bronnie Ware, autrice di un libro nel quale ha raccolto i cinque più grandi rimpianti dei pazienti in fin di vita che ha assistito nel corso degli anni. Il loro rimpianto più grande? Non aver vissuto fino in fondo la propria vita».


Demetrio Villa, il protagonista del romanzo, attraversa un dolore che ha echi nel passato della madre, una sindrome depressiva definita “ereditaria” – aggravata da un lavoro scelto da Demetrio per far felice il padre e la sua ossessione del posto fisso – e riesce a uscire da questo dolore solo quando capisce che può affidarsi all’aiuto degli altri.


«Siccome ritengo che la parola “resilienza” sia tra le più abusate di questi anni» continua l’autore, «in questo mio romanzo preferisco parlare di “amore verso il dolore”, che non è masochismo, ma qualcosa di estremamente significativo e che ha a che fare con la consapevolezza: ogni forma di dolore va conosciuta fino in fondo, se vogliamo affrontarla e superarla».


“Vita mia che esplodi” è un potente romanzo sul coraggio, sull’importanza delle scelte, sulla voglia di rinascere e sul valore della solidarietà. Perché se è vero che nessuno si salva da solo, è altrettanto vero che la vita va vissuta e accettata con i suoi saliscendi, come il movimento armonioso di uno yo-yo.


Fabio Baronti ha ottenuto vari riconoscimenti a livello nazionale per poesie e racconti. È amministratore della pagina Facebook “Poesia Nuova”. Nel 2018 ha pubblicato “Insegnaci come si vola”.

Email inviata con successo

Concerto di Natale con l'Orchestra Montanari

09/12/2019 16:48

Concerto di Natale con gli studenti del liceo musicale Carlo Montanari di Verona. L’appuntamento è per giovedì 12 dicembre, con inizio alle 15.30, in sala Arazzi in municipio. L’iniziativa è promossa dall’associazione Consiglieri comunali emeriti in collaborazione con il liceo musicale Montanari e con il patrocinio della Presidenza del Consiglio comunale.

L’evento, con ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili, vedrà l’esibizione dell’orchestra di chitarre del liceo Montanari che, sotto la direzione del maestro Giovanni Cenci, eseguirà le musiche di Niccolò Paganini, Astor Piazzolla, Georg Friedrich Händel e Maurice Ravel.

Email inviata con successo

Finale Giro d'Italia trionfa Veronapnea

09/12/2019 16:38

Finale Giro d’Italia in Apnea organizzato da Apnea Academy Competition. Nello splendido impianto natatorio del villaggio sportivo Getour Bella Italia di Lignano Sabbiadoro si sono svolte le prove di apnea dinamica e di apnea statica per l’assegnazione del titolo italiano. Per il secondo anno, quella che nel 2018 è stata considerata la squadra rivelazione, la asd Veronapnea si è aggiudicata la coppa di questa importante manifestazione.


Numeri da capogiro con 225 persone iscritte da tutta Italia, la squadra di Veronapnea si è presentata con 26 atleti, capitanati dal coach e presidente dell’associazione Nicola Valenzin. Una squadra ben affiatata, nella quale lo spirito di gruppo e il sostegno psicologico ed emotivo tra i partecipanti ha avuto un ruolo fondamentale. Nella preparazione come pochi attimi prima di ogni singola performance la presenza costante del coach e degli assistenti ha garantito quello spirito di fiducia e determinazione che ha permesso il raggiungimento questo ambito risultato.


Se tutti gli atleti di Veronapnea hanno partecipato con carattere e cuore, un particolare riconoscimento a tre di loro che sono saliti sul podio con delle prestazioni individuali degne di personalità; Giorgia Dongili seconda classificata nella disciplina della rana subacquea, Massimiliano Zanoli secondo classificato nella disciplina della rana subacquea e Anita Valenzin con il terzo posto nella disciplina della monopinna.


La gioia, l’entusiasmo e la vittoria sono stati dedicati ad Erika Roth recentemente scomparsa e che ha per quasi quindici anni ricoperto il ruolo come membro del consiglio direttivo e di grande sostenitrice dell’attività dell’associazione.

Email inviata con successo