BIOSPHERA

A Verona arriva la
Casa Rigenerativa

03/12/2019 15:00

La percezione che si ha appena entrati, è quella di trovarsi in un luogo confortevole, oltre che bello. Dove si sta bene, nonostante lo spazio sia davvero poco. Questo grazie all’insieme di elementi con cui è costruito e alle tecnologie all’avanguardia che lo caratterizzano a livello energetico.

E’ Biosphera, la casa itinerante rigenerativa che da un anno sta girando l’Italia ed ora ha fatto tappa a Verona, tra piazza Bra e la Gran Guardia. Ricoperta di pannelli fotovoltaici (produce 7 volte l’energia che consuma), la casa non è green solo all’esterno. Dentro, infatti, il rivestimento è di legno cirmolo, un legno con una resina profumata che ha effetti benefici sul sonno e sulla psiche umana. Idem per l’illuminazione, con fonti di luce artificiale che seguono i naturali ritmi dell’uomo (giorno-notte) e su questi si tarano la temperatura del colore e l’intensità luminosa.

A completare la dotazione di elementi all’avanguardia vi è infine ‘Palina’, lo strumento di ricarica che serve a gestire la produzione di energia in eccesso del modulo Biosphera. Già 400 gli studenti delle scuole elementari e medie che hanno visitato il modulo abitativo, supportati dalle spiegazioni semplici ed efficaci dei colleghi più grandi dell’Istituto Cangrande, debitamente formati sul progetto. Oggi è stata la volta dell’assessore alla Pianificazione urbanistica e all’Ambiente Ilaria Segala, in prima linea per un’edilizia sempre più sostenibile e per un risparmio energetico a 360 gradi.

“In tema ambientale il futuro si gioca anche sugli edifici – ha detto l’assessore Segala -. Parliamo di limitare il traffico veicolare e di azioni a favore della qualità dell’aria, ma non pensiamo alle quantità di calore che escono dalle nostre case. Investire in nuovi edifici come questo, che sono addirittura in grado di generare energia pulita e provvedere all’alimentazione della auto elettriche è senza dubbio la strada da seguire. Bene far vedere questi progetti ai nostri ragazzi, che porteranno l’esperienza nelle nostre case. Come Amministrazione, anche sul piano urbanistico puntiamo ad incentivare a chi abbatte e ricostruisce edifici a zero impatto ambientale. Questo sarà il futuro anche per le politiche dell’amministrazione”.

Biosphera project è stato ideato e realizzato da Mirko Taglietti, CEO di Aktivhaus Biocostruttori, che oggi ha illustrato la filosofia del modulo nell’incontro con la stampa. Presente anche Luca Poggiali, direttore Power Generation di Repower.

Il modulo rigenerativo rimarrà in città fino a domenica compresa. Tutti possono entrare e visitarlo gratuitamente, dalle 13.30 alle 18.30.


 
Nessun commento per questo articolo.