Un seminario sulla crisi d'impresa

18/11/2019 09:14

In Italia nel 2018 si sono registrati 10.548 fallimenti. Si stima che se tali situazioni di crisi fossero state affrontate con un anticipo di 12-18 mesi, un 20-30% dei casi sarebbe potuto essere stato sottratto alle procedure fallimentari, salvando così, oltre l’azienda, tutto l’indotto ed i livelli occupazionali ad essa connessi.

Questa funzione, tra pochi mesi la svolgeranno gli Organismi di Composizione della Crisi d’impresa la cui gestione sarà affidata alle Camere di Commercio. Se ne parla mercoledì 20, alle ore 17, nel seminario “Prevenire e gestire la crisi d’impresa. Il nuovo Codice della crisi e dell’insolvenza”, organizzato dalla Camera di Commercio di Verona in collaborazione con l’Ordine dei Commercialisti e degli Esperti Contabili e con l’Ordine degli Avvocati di Verona.

L’Ocri è stato introdotto dal nuovo Codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza. Con l’istituzione delle procedure di allerta e di composizione assistita della crisi, che si svolgeranno presso gli OCRI, l’Italia si è adeguata alle indicazioni delle direttive comunitarie, che richiedono di mettere a punto strumenti per anticipare l’emersione e l’aggravarsi di crisi aziendali, poi di difficile risoluzione.


“Uno tra gli scopi della riforma, che affida alla Camere di Commercio un importante ruolo di prevenzione, - spiega Cesare Veneri, Segretario Generale della Camera di Commercio di Verona - è infatti quello di evitare che il ritardo nel percepire i segnali di crisi di un’impresa possa poi portare ad uno stato di crisi irreversibile. Il Codice ha l’obiettivo di riformare in modo organico la disciplina delle procedure concorsuali, con due principali finalità: consentire una diagnosi precoce dello stato di difficoltà delle imprese; salvaguardare la capacità imprenditoriale di coloro che vanno incontro a una situazione di crisi o di insolvenza”.

Una volta individuato, attraverso un sistema d’allerta, uno stato di crisi, l’Ocri ha il compito, attraverso l’intervento di un Collegio di esperti, di elaborare proposte di composizione della crisi nella prospettiva della continuità aziendale.

Email inviata con successo

Un ciclo di incontri per Informare sull’epilessia

13/11/2019 18:15

L’Aice (Associazione italiana contro l’epilessia), sezione di Verona, che da anni interviene su più fronti per supportare le persone con epilessia ed i loro famigliari dal 1974, ha stilato, assieme ad altre associazioni e al Csv (Centro di servizio per il volontariato) di Verona, il progetto “Dalla cura delle relazioni alla cura della comunità”.


All’interno di questo progetto è previsto nel periodo autunnale una serie di incontri gratuiti dal titolo: “Informare sull’epilessia”, rivolti alle circoscrizioni di Verona. Nel progetto è prevista l’attuazione di incontri con la cittadinanza veronese per dare informazioni e consigli in merito all’epilessia, patologia che colpisce l’1 per cento della popolazione e che ancora è gravata da uno stigma ingiustificato.


Parteciperanno agli incontri esperti che daranno indicazioni su come comportarsi quando si assiste ad una crisi epilettica e in merito alla vita sociale, dallo sport al lavoro. Ci sarà inoltre la presenza di persone con epilessia che porteranno la loro testimonianza.


Il primo incontro si terrà il 26 novembre alle 19.30 in quarta circoscrizione nella sala Caduti di Nassiriya in via Mantovana 66, con la dott.ssa Monica Ferlisi, epilettologa; il 27 novembre alle 20 in seconda circoscrizione in piazza Righetti, 1, col dott. Tiziano Zanoni, epilettologo; il 29 novembre alle 20 in quinta circoscrizione nella sala consigliare in via Benedetti, con la dott.ssa Elisabetta Camporese, medico Pnei, che parlerà di medicina integrata e dell’approccio olistico all’epilessia; il 4 dicembre alle 20 nella settima circoscrizione nella sala consigliare in piazza del popolo, 15, col dott. Marco Turatti, epilettologo.

Email inviata con successo

Mostra su Guareschi all'Istituto Salesiano

13/11/2019 18:10

Da giovedì 14 a domenica 17 novembre si svolge la mostra fotografica sulla figura di Giovannino Guareschi all'Istituto Salesiano San Zeno a Verona. Giovannino Guareschi è stato uno scrittore, giornalista, umorista e caricaturista. È uno degli scrittori italiani più venduti nel mondo: oltre 20 milioni di copie, nonché il più tradotto in assoluto.


Vita, morte e miracoli letterari del padre di Peppone e don Camillo. La sua creazione più nota, anche per le trasposizioni cinematografiche, il "robusto" parroco che ha come antagonista l'agguerrito sindaco comunista le cui vicende si svolgono in un paesello della bassa padana emiliana.

Email inviata con successo

Come affrontare fenomeno metamorfosi urbana

13/11/2019 17:54

Affrontare il fenomeno della metamorfosi urbana, condividendo idee ed esempi di rigenerazione e facendo il punto sulla normativa attuale. Questo l’obiettivo del convegno che si terrà venerdì 15 novembre, dalle 9 alle 13, nell’auditorium del Banco Popolare di viale delle Nazioni. Un appuntamento che fornirà a tutti gli addetti ai lavori, operatori e professionisti, ma anche ai cittadini interessati, spunti pratici, strumenti di lavoro e un’analisi delle leggi Veneto 2050 e Sblocca Italia.




Il convegno è promosso dall’Ordine degli Ingegneri insieme a quello degli Architetti e dall’Accademia di Belle Arti, con il patrocinio di Regione Veneto, Comune di Verona, Ance, Confcommercio, Api, Confartigianato e Collegio dei Geometri.




Il programma della mattinata prevede due focus, il primo sulle strategie generali adottate nelle riqualificazioni urbanistiche tra ricerca della qualità urbana e mercato; il secondo, invece, sulle leggi in vigore, compresa quella regionale sul contenimento del consumo di suolo.




L’appuntamento è stato presentato questa mattina, in municipio, dal presidente della commissione consiliare Urbanistica Matteo De Marzi, insieme ai presidenti dell’Ordine degli Ingegneri Andrea Falsirollo, dell’Ordine degli Architetti Amedeo Margotto e dell’Accademia di Belle Arti Marco Giaracuni, ideatore del convegno.




“Un’occasione per approfondire e analizzare gli strumenti normativi in vigore – ha detto De Marzi -, così come le nuove possibilità di rigenerazione urbana e quindi di progettazione del futuro della nostra città. Un incontro aperto a tutti che sarà anche un momento di condivisione tra professionisti del settore”.




“Con l’approvazione della Legge 2050 dello scorso marzo la Regione si è dotata di un nuovo strumento per superare il decaduto Piano Casa sul solco della riqualificazione urbana e della rinaturalizzazione del territorio – ha affermato Falsirollo -. Il convegno farà il punto della situazione”.




“A giorni dovrebbero arrivare anche le linee guida di Veneto 2050 – ha spiegato Margotto -, chiarimenti che tutti i professionisti aspettano per capire la ricaduta che la normativa avrà sul territorio. Ecco perché sarà importante indagare i metodi di applicazione e i correttivi da introdurre”.




“Da dieci anni le accademie italiane pongono l’arte a servizio dell’estetica – ha concluso Giaracuni -, formando esperti a tutto tondo. Siamo impegnati in prima linea nel ripensare la rigenerazione urbana, tenendo conto che ogni luogo è anche l’esperienza che le persone fanno di quello spazio”.

Email inviata con successo

Lezioni gratuite per imparare il tango

11/11/2019 17:41

Divertirsi attraverso il linguaggio della danza. Arriva a Verona il progetto Tango Evolution che, a partire dal 13 novembre, propone lezioni gratuite per imparare il famoso ballo argentino. Gli appuntamenti, che si svolgono tutti i mercoledì dalle 21.30 alle 23 fino al mese di maggio al centro civico Tommasoli, sono rivolti a chiunque condivida la voglia di imparare qualcosa di nuovo divertendosi e in particolare ai giovani fra i 15 e 25 anni.


L’obiettivo dell’iniziativa è quello di promuovere una nuova evoluzione culturale del tango per unire tutte le generazioni e coinvolgere persone di ogni età. Durante le lezioni, infatti, la danza argentina sarà accompagnata anche da basi musicali contemporanee fra hip hop, dance e dubstep.


Per prendere parte al corso non è necessario presentarsi in coppia ed è consigliata una prenotazione per sms, specificando il nome e il numero di partecipanti, o telefonica chiamando il 3400700090 dalle 17 alle 21. Per ulteriori informazioni visitare il sito www.tangoevolution.net.

Email inviata con successo

Un'ora di musica col quartetto Maffei

10/11/2019 11:51

Al via la nuova stagione concertistica “Un’ora di musica”, dal 9 novembre al 4 aprile all’Hotel Due Torri e a Palazzo Camozzini. Sono dieci gli appuntamenti con il Quartetto Maffei di Verona, la formazione cameristica che, da qui a primavera, proporrà un ampio repertorio di musica classica nei suoi diversi stili.


Vent’anni di attività e oltre cinquecento concerti. Per festeggiare l’importante traguardo, quest’anno il quartetto veronese ha deciso di realizzare in prima persona tutti gli spettacoli in cartellone.


Per l’appuntamento inaugurale il gruppo ha proposto le melodie di Mozart, Shostakovic e Villa Lobos. Seguono i concerti del 23 novembre con la musica di Brahms e di Shostakovic, del 14 dicembre con Haydn e Tchaicovski e dell’11 gennaio con Schubert e ancora Mozart.

La rassegna continua il 25 gennaio con le note di Mozart e Beethoven, il 15 febbraio con Dvorak e Ravel e il 29 febbraio con Haydn e Debussy.

La stagione si concluderà in primavera con tre appuntamenti: il 14 dedicato a Schumann e Brahms, il 28 marzo sulle musiche di Mozart e Schumann e infine il 4 aprile con Haydn e Beethoven.


L’iniziativa è organizzata da Doc Live, con la direzione artistica del Quartetto Maffei, con il patrocinio del Comune di Verona e il sostegno di Agsm.


Il costo dell’ingresso è di 10 euro, il ridotto 8 euro e per i ragazzi fino ai 12 anni è gratuito. È possibile acquistare i biglietti il giorno del concerto a partire dalle 16.45.

Email inviata con successo

Evento enologico alla Cantina di Valpolicella

10/11/2019 11:43

Appuntamento di grande interesse enologico quello organizzato da Cantina Valpolicella Negrar lunedì 18 novembre, rivolto agli addetti al settore ma aperto anche agli enoappassionati. Che, a partire dalle 14 sino alle 22, avranno l'opportunità di incontrare viticoltori e professionisti del mondo del vino italiano e internazionale, nonché degustare vini d'eccellenza. Fil rouge dell'evento, l'amore per l'appassimento e la cooperazione del futuro, tematiche care alla storica cantina cooperativa negrarese, tra i principali produttori di Amarone, di cui ne coniò il nome negli anni '30 del secolo scorso, attenta a cogliere le tendenze di mercato ma sempre con il fermo obiettivo di valorizzare la migliore espressione dei terroir dei viticoltori soci (230 per oltre 700 ha di vigneto in gran parte nelle colline della Valpolicella classica).

L'evento. Si compone di tre masterclass (dalle 14.30 alle 19), show cooking (19.30-20.30), un convegno (20.30-22) e degustazioni libere itineranti (dalle 14 alle 21). Il tutto con necessità di prenotazione entro lunedì 11 novembre (contributo di partecipazione di 25 euro per ciascun modulo, fino ad esaurimento posti, nel sito www.dominiveneti.it, sezione eventi, ulteriori info [email protected], tel. 045-2595925, lun-ven h 9-12 e 14-17.30).

Email inviata con successo

Gita a Bolzano e capodanno al mare

05/11/2019 17:12

Nuove opportunità di viaggio per le famiglie con minori. Da lunedì 11 novembre, sono aperte le iscrizioni per la gita di domenica 1° dicembre ai mercatini di Natale e al Museo Archeologico di Bolzano. Costo di 20 euro a persona, con bambini gratis. Le prenotazioni possono essere effettuate sul sito del Comune o telefonando allo 045 8077472 – 8078635.


Da martedì 12 novembre, invece, sono aperte le iscrizioni per l’iniziativa ‘Capodanno al mare’. Dal 29 dicembre al 1° gennaio sarà possibile soggiornare al Centro Bella Italia Efa Village di Lignano Sabbiadoro, per festeggiare con la famiglia l’arrivo del nuovo anno.


Il costo del viaggio a persona è di 160 euro per tre notti o di 120 euro per due. Fino a 12 anni compresi, i bambini in camera con i genitori pagano 40 euro (tre notti) o 30 euro (due notti). La quota è comprensiva di pensione completa, dalla cena del 29 dicembre al pranzo del 1° gennaio, escursione a Caorle e cenone di fine anno con animazione. Prenotazioni alla mail [email protected] Informazioni all’ufficio del Turismo sociale al numero 045 8077472 o sul sito del Comune di Verona.

Email inviata con successo

Nasce la Web Tv Ulss 9 Scaligera

05/11/2019 16:54

Nasce la Web Tv Ulss 9 Scaligera, visibile nel sito aziendale e sui social network. La prevenzione come primo obiettivo di salute.

Lo scenario dei media digitali e delle comunicazioni multimediali dell’Azienda Ulss 9 Scaligera, diretta da Pietro Girardi, amplia il suo orizzonte con la nascita della Web Tv Ulss 9 Scaligera, un portale aggregatore di contenuti video in grado di informare con tempestività i cittadini sui servizi e sulle attività dell’Azienda socio sanitaria. I contenuti sono visibili nella home page del portale aziendale, su Facebook e sul nuovo profilo Instagram. La web tv nasce per essere utilizzata su qualsiasi tipo di device (tablet, smartphone, connected tv, ecc) in qualsiasi luogo e momento della giornata.

«Tra i compiti della sanità pubblica – dichiara il Direttore generale Pietro Girardi – c’è quello di offrire cure e assistenza, ma anche e forse soprattutto quello di promuovere la salute di tutti i cittadini ricorrendo a iniziative di promozione e di educazione sanitaria. Ed è questo il primo scopo dichiarato della nostra Web Tv: informare l’utenza sui servizi erogati, contribuendo a promuovere azioni di sensibilizzazione in merito a stili di vita, tematiche di educazione sanitaria e di prevenzione, per consentire al singolo e a un’intera comunità di acquisire una maggiore consapevolezza sui temi della salute e del benessere, mettendo in pratica comportamenti utili a eliminare fattori di rischio e prevenire patologie».

Primi protagonisti della Web Tv sono medici, specialisti, dirigenti e operatori, che si rivolgeranno ai cittadini in prima persona. Verranno proposte anche “pillole di salute” su temi specifici, stagionali, sociali e sanitari. Per la Ulss 9 Scaligera, dunque, una comunicazione sempre più multimediale, interattiva e vicina ai cittadini.

Email inviata con successo

Musica Jazz a favore di Telethon

05/11/2019 16:54

A suon di musica Jazz riparte la macchina della solidarietà di Telethon. Lo spettacolo musicale di raccolta fondi, che anticipa la gara di solidarietà nazionale di dicembre, è in programma giovedì 7 novembre, alle 21, al Teatro Camploy.

Sul palco, con lo spettacolo ‘Il Jazz ai tempi del Mohohany hall’, il gruppo ‘Original Perdido Jazz Band’, che sarà accompagnato dalla voce narrante di Liana Bonfrisco, promotrice ed ideatrice dell’evento. Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili. L’iniziativa è promossa dal Comune con il contributo di Amia.

L’evento benefico è stato presentato questa mattina, in Municipio, dall’assessore al Decentramento Marco Padovani, insieme al coordinatore veronese di Telethon Giannantonio Bresciani e a Liana Bonfrisco.

“L’obiettivo – spiega l’assessore Padovani – è quello di sostenere la ricerca scientifica e la lotta contro le malattie genetiche, attraverso un evento che unisca insieme solidarietà e cultura. Uno spettacolo che, anticipando gli appuntamenti di dicembre, vuole essere un’ulteriore occasione per ricordare e sostenere le tante ed importanti attività realizzate da Telethon”.

Email inviata con successo