LA COMMEMORAZIONE

Verona non dimentica
le vittime di Nassiriya

12/11/2019 18:00

Nassiriya, Iraq, 12 novembre 2003. Alle 10.40 locali, le 8.40 in Italia, un camion kamikaze attacca la base dei carabinieri impegnati in quell’area con la missione di pace denominata “Antica Babilonia”. Una deflagrazione devastante causa la morte di 19 italiani: 12 carabinieri, 5 militari dell’esercito, un cooperante internazionale e un regista. A perdere la vita anche 9 iracheni, oltre ad altri 58 feriti. Un attentato tremendo, un inferno di sangue e fuoco che a distanza di 16 anni rimane vivo nella memoria degli italiani, delle famiglie delle vittime, di chi era lì e si è salvato, ma che, inevitabilmente, a Nassiriya ha lasciato un pezzo di sé.

Quella tragedia, come ogni anno, è stata ricordata anche a Verona con una cerimonia alla quale hanno partecipato le più alte cariche politiche, militari e istituzionali. Le corone di fiori depositate dove vengono ricordati gli italiani caduti in guerra o, come in questo caso, nelle missioni di pace (GUARDA SERVIZIO TV CON LE INTERVISTE).


 
Nessun commento per questo articolo.