FIERACAVALLI

Coppa del mondo salto ad
ostacoli rimane a Verona

12/11/2019 16:02

Rinnovato l’accordo tra Veronafiere e FEI-Federazione Equestre Internazionale: l’unica tappa italiana della Longines FEI Jumping World CupTM sarà a Fieracavalli anche per le prossime tre edizioni. Il prestigioso circuito della Coppa del Mondo di salto ostacoli ha debuttato nel 2001 all’interno della manifestazione e ora conferma la propria presenza fino al 2022.

La decisione della FEI rafforza così ulteriormente la centralità di Verona nel panorama internazionale degli sport equestri. Concetto ribadito dal meeting delle 11 nazioni organizzatrici della FEI Western Europe League che si è tenuto a Veronafiere, all’indomani della chiusura record della 121ª Fieracavalli con 168mila visitatori da oltre 60 paesi. Nel corso della rassegna è stata annunciata anche la candidatura della città di Verona per ospitare con Roma i FEI World Equestrian Games™, cioè i campionati mondiali di equitazione che si terranno nel 2022.

«Lo sport è nel Dna di Fieracavalli fin dalla prima edizione – commenta Giovanni Mantovani, direttore generale di Veronafiere – e su questo punto abbiamo continuato a investire, sia sul fronte delle soluzioni infrastrutturali per accogliere al meglio i binomi in gara e gli appassionati, sia sull’attenzione al benessere degli animali e alla sicurezza degli atleti. Tutto ciò nella consapevolezza che l’anima sportiva legata al cavallo rappresenta un driver fondamentale per lo sviluppo dell’intero comparto equestre».

Fieracavalli è l’unica rassegna di settore in Europa a mettere a disposizione delle diverse discipline equestri 11 campi gara e 9 ring di riscaldamento all’interno dei padiglioni per quasi 18mila metri quadrati, scuderie a cinque stelle per 14mila metri quadrati, quattro aree esterne coperte per 2.800 metri quadrati, tre campi prova per 1.750 metri quadrati e tribune in grado di ospitare in tutto 10mila spettatori di cui 5mila nel padiglione 8 di Jumping Verona.


 
Nessun commento per questo articolo.