AL VIA LA NUOVA STAGIONE

Fucina Machiavelli e
la "fame" di teatro

30/10/2019 17:20

Sarà una stagione che accontenterà tutti i palati. Fucina culturale Machiavelli è pronta a tornare con ‘Fame’, il nuovo cartellone per grandi e piccini che prenderà il via nel mese di novembre all’ex centro Mazziano di via Madonna del Terraglio. Dal teatro per adulti agli spettacoli per bambini, ma anche corsi e laboratori fino a maggio 2020.

Ad inaugurare la prosa per adulti sarà Andrea Cosentino con “Kotekino riff” il 14 novembre alle 21, per la terza volta in Fucina accompagnato dalla sua comicità. In cartellone anche il Premio Roberto Rizzini dell’associazione Bogon, ‘Peppa Pig prende coscienza di essere un suino’ di Fabrizio Martorelli, così come Regina Mab in ‘Charles che scalava le piramidi’ e Marco Baliani con ‘Koolhaas’. Nella stagione trova spazio anche la coreografa veronese Camilla Monga che, insieme a Cabeki, proporrà ‘Portraits’ e Andrea De Manincor con ‘Un calcio a Hitler’. Dalla collaborazione con Are We Human, Fanny e Alexander con ‘I sommersi e i salvati’, ma anche Ateliersi Teatro con ‘Cos’è un gap?’ e Teatro del Lemming con ‘Giulietta e Romeo’ ed ‘Edipo’.

Appuntamento imperdibile con il gioco a premi proposto da Gli Omini in ‘L’asta del Santo’, ma anche la nuova data di Teatro Clandestino per la quale i partecipanti conosceranno luogo e spettacolo via sms, dopo l’acquisto del biglietto.

Per i più piccoli saranno sette gli appuntamenti, la domenica pomeriggio alle 16.30. Si aprirà il 3 novembre con il Teatro del Buratto in ‘Lupi buoni e tori con le ali’, cui seguirà Riserva Canini e Campsirago Residenza con ‘Non ho l’età’ e ‘Cuordiferro’ di Compagnia Clochart. E grandi ritorni come Stivalaccio Teatro con ‘La Bella e la Bestia’ e Teatro Telaio con ‘Nido’. Due le produzioni originali, ‘La Sirenetta’ in collaborazione con Caesura Teatro e ‘Il Carnevale degli Animali’. In partenza anche due corsi di teatro per bambini dai 4 ai 10 anni e il laboratorio per adulti ‘Indagare la scena’, con gli attori di Caesura Teatro e Matteo Spiazzi.

La rassegna è stata presentata dall’assessore alla Cultura Francesca Briani, insieme a Stefano Soardo, Sara Meneghetti e Sara Ricci di Fucina Macchiavelli. Presente anche il segretario generale di Fondazione Cattolica Adriano Tomba.

“C’è fame di cultura e, anche se non è sempre facile e scontato, questa è la dimostrazione che di cultura si può vivere – ha detto Briani - sono certa che questa stagione sarà motivo di riflessione, grazie ad un programma ricco di proposte sia per adulti che per bambini, con un occhio attento alla formazione. Un cartellone di grande valore che sosteniamo con entusiasmo”.


 
Nessun commento per questo articolo.