CARABINIERI

Trovata serra di "maria"
ventenni arrestati

22/10/2019 17:31

Ci sono volute due lunghe settimane di appostamenti, giorno e notte, pedinamenti in borghese e tanta pazienza (GUARDA SERVIZIO TV). Alla fine i carabinieri di Sommacampagna, coiadiuvati dai colleghi di Peschiera del Garda, sono riusciti a scoprire un’autentica piantagione di marijuana, nascosta in un’area boschiva a Castelnuovo del Garda, in località Mischi. A gestirla tre ragazzi, due ventunenni e un ventitreenne, uno con precedenti specifici, un altro conosciuto come assuntore di droga e l’altro incensurato. All’oscuro dei genitori, che hanno affermato di non sapere nulla dell’attività illecita dei figli, hanno avviato un commercio che è costato loro l’arresto e l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. Lunedì mattina sono stati sorpresi dai carabinieri mentre asportavano le infiorescienze dalle piante di marijuana per poi lavorarle e verosimilmente rivenderle.

"Dopo l'arresto di lunedì - ha spiegato il capitano Ottavia Mossenta, comandante dei carabinieri di Villafranca - sono state eseguite alcune perquisizioni domiciliari al termine delle quali sono state trovate, all'interno delle abitazioni dei ragazzi arrestati, in particolare all'interno di un solaio, alcune attrezzature che servivano per la lavorazione delle piante di cannabis".

Durante la perquisizione, i militari dell’arma hanno rinvenuto anche altre sostanze stupefacenti: circa tre chili e mezzo di marijuana, 28 grammi di cocaina, 12 grammi di metanfetamina, 3 grammi di hashish e 1 pastiglia di ecstasy. Sottoposti a direttissima, hanno patteggiato una condanna a 1 anno e 8 mesi con pena sospesa e 8 mila euro di multa.

In un’altra operazione, i carabinieri di Peschiera del Garda hanno denunciato due 16enni di Pescantina ritenuti responsabili di aver asportato alcune infiorescenze da una piantagione di marijuana già posta sotto sequestro a Bussolengo. Anche per loro l’accusa è di detenzione a fini di spaccio. E’ invece stato condannato a 8 mesi, anche lui dopo un patteggiamento, anche lui con pena sospesa, un dominicano classe 85’ trovato nella sua abitazione di Nogara con 105 grammi di marijuana destinati allo spaccio.


 

Guarda anche:

Nessun commento per questo articolo.