LA NUOVA EDIZIONE

Quartieri a ritmo musica
tornano concerti gratuiti

21/10/2019 16:41

Un suggestivo viaggio tra musica classica, jazz e lirica. Torna la nuova edizione di “Quartieri in ...musica”, la rassegna che dal 23 ottobre al 13 maggio proporrà ben 9 concerti a ingresso gratuito nelle circoscrizioni. Primo appuntamento mercoledì 23 ottobre, alle ore 20.30, al Teatro Camploy con il repertorio jazz di “Swing time and international songs”.

A seguire “La musica nel cinema” mercoledì 6 ottobre, alle ore 20.30, al Centro Tommasoli; “La Traviata” domenica 17 novembre, alle ore 17, al Teatro don Carlo Steeb a Fondo Frugose; “Wade in the water” mercoledì 4 dicembre, alle ore 20.30, all’Istituto Salesiano San Zeno in Borgo Milano; “Gran Galà della lirica” domenica 19 gennaio, alle ore 17, al Teatro Virgo Carmeli delle Golosine; “I diversi volti dell’amore” domenica 9 febbraio, alle ore 17, nella sala Giacomo Slemer di Poiano; “Tango!” mercoledì 18 marzo, alle ore 20.30, al Circolo Unificato di Castelvecchio; “”Il jazz tra origini e contaminazioni” martedì 21 aprile, alle 20.30, al Cinema-Teatro di Cadidavid. E per finire “Il Trovatore” mercoledì 13 maggio, alle ore 20.30, nella sala Morone di San Bernardino.

L’iniziativa, che prevede anche dei momenti di spiegazione dei brani e della musica proposta, è promossa dall’assessorato al Decentramento del Comune di Verona, in collaborazione con JazzSet Orchestra, Orpheus 2 e Progetto Voce. Prima di ogni concerto una onlus del territorio avrà modo di presentare la propria attività. La prima a salire sul palcoscenico sarà Abeo.

La rassegna è stata presentata, questa mattina in municipio, dall’assessore al Decentramento Marco Padovani. Erano presenti i presidenti delle Circoscrizioni 3ª Claudio Volpato, 5ª Raimondo Dilara, 6ª Rita Andriani e 8ª Alma Ballarin, oltre a Eraldo Turco di JazzSet Orchestra, Martina Lazzarini dell’Associazione Orpheus 2 e Silvio Zanon e Chiara Angella di Progetto Voce.

“Dopo il successo dello scorso anno – ha spiegato Padovani – abbiamo voluto riproporre questa bellissima iniziativa, con l’obiettivo di promuovere la cultura musicale, non solo attraverso i concerti ma anche grazie alle spiegazioni degli artisti. La rassegna, che propone un repertorio diversificato, accontenterà tutti i gusti, diventando anche un’ottima occasione di aggregazione per i cittadini".


 
Nessun commento per questo articolo.