CHIESTI 30 MESI DI CONDANNA PER UNA MAESTRA VERONESE

Botte al nido, “Costretta
a mangiare il vomito”

10/10/2019 12:45

Avrebbe maltrattato i bambini all'asilo nido con violenze e umiliazioni. E' di 30 mesi di carcere la richiesta di condanna per una maestra veronese di 45 anni che si sarebbe resa responsabile delle violenze in un asilo di Malcesine. Ora è attesa nella prossima udienza la sentenza del giudice.

L'indagine era partita a fine 2012 dai carabinieri. Le testimonianze dei mesi scorsi sono state scioccanti. La donna avrebbe colpito in più occasioni i bambini: picchiandoli in faccia e sul mento, sculacciandoli o aggredendoli con dei pizzicotti sulle labbra.

In una delle tante testimonianze delle colleghe, si è scoperto che una volta la 45enne aveva fatto mangiare ad una bambina il vomito che la piccola aveva appena rigurgitato in un vasetto di yogurt. Secondo la procura, i presunti soprusi sarebbero stati perpetrati tra il 2008 e il 2013. La donna ha negato ogni responsabilità e respinge ogni accusa.


 
Nessun commento per questo articolo.