Tumore seno, ottobre mese della prevenzione

08/10/2019 17:10

Durante tutto il mese di ottobre i medici volontari della LILT saranno disponibili gratuitamente nella sede di Via Isonzo per indicazioni sulla Prevenzione e la Diagnosi Precoce del tumore della mammella. In coorganizzazione con il Comune di Verona Assessorati ai Servizi Sociali e alle Pari Opportunità. A conclusione dell’Ottobre Nastro Rosa si terrà un concerto della “ White Project Band” diretta da Luigi Girardi. il 27 Ottobre alle ore 17. Auditorium Gran Guardia: Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti.

Email inviata con successo

Cantine de l'Arena: concerto Olivieri

08/10/2019 16:50

Appuntamento venerdì 11 ottobre, alle 22, con le "Cantine de l'Arena" per il concerto di Luca Olivieri e con il suo repertorio Country-Rock'n'roll. L'evento sarà alla Piazzetta Scalette Rubiani.

Email inviata con successo

Serata con la Fondazione Scarponi a Grezzana

07/10/2019 17:03

Ogni 35 ore muore un ciclista investito e sono 600 i pedoni che sono morti nel 2018 in Italia: sono numeri sconvolgenti.


Venerdì 11 ottobre dalle ore 20.30 nella sala conferenze Just Italia a Grezzana sarà ospite Marco Scarponi, presidente della fondazione intitolata al fratello, il campione Michele Scarponi, morto il 22 aprile 2017 investito da un'auto mentre si stava allenando in bici.


Lo scopo di Marco e della Fondazione è quello di favorire un'attività di prevenzione attraverso il coinvolgimento delle amministrazioni e dell'opinione pubblica sul dramma della violenza stradale e fornendo anche assistenza alle famiglie colpite da incidenti gravi e provare a cambiare lo status quo, portando il problema della sicurezza stradale e diventare una priorità dell'agenda politica dei nostri amministratori.

Email inviata con successo

5 luoghi a Verona per le Giornate FAI d'Autunno

07/10/2019 16:51

Sabato 12 e domenica 13 ottobre tornano le tanto attese Giornate FAI d’autunno con l’apertura al pubblico di 700 luoghi del patrimonio storico, artistico e paesaggistico del nostro Paese.


La missione del FAI (Fondo Ambiente italiano) è quella di proteggere la bellezza, tutelando e valorizzando luoghi speciali che tutto il mondo ci invidia e l’iniziativa è una imperdibile occasione per conoscere luoghi di straordinario interesse.


A Verona saranno 5 i luoghi interessati dall'iniziativa: il Cimitero Monumentale, il Tempio Ossario, Palazzo Beccherle, Piazza Bra (con palazzo Barbieri) e la Gran Guardia.

Email inviata con successo

La marcia contro il tumore al seno

07/10/2019 10:18

È stata presentata nella Sala Rossa dei Palazzi Scaligeri, la seconda edizione della marcia ludico-motoria "La vie en rose", in programma sabato 12 ottobre ad Arcole. L'evento è organizzato dal Comune di Arcole e dalla Breast Unit dell'ospedale di San Bonifacio (Ulss 9 Scaligera) per la sensibilizzazione alla prevenzione del tumore al seno. Sono intervenuti: Alessandro Ceretta, sindaco di Arcole; Denise Signorelli, direttrice dell’area Sanitaria Ulss 9 Scaligera; Giovanna Negro, consigliere Regionale; Barbara Trentin, assessore alle Politiche per la donna del Comune di Arcole; Arianna Tregnaghi, consigliere comunale di Monteforte d'Alpone; Franca Castellani, vice presidente di Coldiretti Verona e Francesca Fornasa, direttrice dell’unità operativa complessa di Radiologia a San Bonifacio. Scopo dell’iniziativa sarà la promozione di uno stile di vita corretto e una maggiore adesione allo screening mammografico. Partner della manifestazione, Coldiretti, che fornirà frutta fresca a km zero. Le iscrizioni saranno aperte il 10 e l’11 ottobre, dalle 9 alle 17, all’ingresso dell’ospedale Fracastoro di San Bonifacio. Sarà inoltre possibile iscriversi il giorno stesso della marcia, fino a 15 minuti prima della partenza in piazza Poggi.

Email inviata con successo

10 km di Bardolino confermato il percorso

03/10/2019 10:16

Confermato il percorso, affascinante come sempre per entrambe le gare della "10 di Bardolino", competitiva Fidal e non competitiva. Un panorama di cui tutti i partecipanti possono godere, che li porta alla scoperta di Bardolino e Cisano, tra le più conosciute e frequentate località turistiche della sponda veronese del Lago di Garda. La gara si snocciola fra l'entroterra, con i suoi colori autunnali caratterizzati da coltivazioni di ulivi e vigneti, per poi terminare sul lungolago e di fianco al porticciolo turistico.

Partenza alle 9:30 di domenica 20 ottobre.

Email inviata con successo

Ottobre di concerti in memoria di Zardini

02/10/2019 12:00

Prendono il via sabato 5 ottobre le quattro serate di concerti della decima edizione di “Ottobre Musicale Terenzio Zardini”. La rassegna, dedicata alla memoria del compositore e docente di musica corale-sacra nel Conservatorio di Verona, proseguirà per tutto il mese di ottobre, con appuntamenti nei sabati 12, 19 e 26, alla chiesa di San Bernardino e all'auditorium Nuovo Montemezzi.


L'iniziativa, promossa dall'associazione musicale frate Terenzio Zardini, punta ad accrescere la cultura musicale, con una particolare attenzione al repertorio del Maestro Zardini e a quello dei compositori veronesi e veneti. Collaborano alla manifestazione, Provincia S. Antonio dei Frati Minori, Diocesi di Verona, Convento San Bernardino, con il contributo di Comune, Agsm, Unicredit Fondazione Masi, Conservatorio di Verona e Fondazione Cattolica.


Come nelle passate edizioni un’attenzione particolare sarà dedicata a giovani musicisti meritevoli, con l’assegnazione del Premio Terenzio Zardini il 19 ottobre, alle ore 16, all'auditorium Nuovo Montemezzi.

Tutti gli spettacoli sono ad ingresso libero, con inizio alle ore 21 per i concerti del 5, 12 e 26 ottobre alla chiesa di San Bernardino. Il programma dettagliato sul sito del Comune.

Email inviata con successo

Serata di musica per Medici senza frontiere

01/10/2019 17:40

Appuntamento con "Pensieri ed emozioni in PAROLE & MUSICA" al Teatro Blu in via Giuliari, 29/f, a Verona, venerdì 4 ottobre alle 21. L'evento musicale è organizzato da Crasc CarloRaffaelloAlbertoSound Company, a sostegno dell'Associazione Medici Senza Frontiere, con la partecipazione di Eros Olivotto (poeta e scrittore). Concerto con poesie e musica tratti dall'album "SEDUTO IN DISPARTE".

Suoneranno: Carlo Lovato: sax tenore,contralto, soprano. Raffaello Zantedeschi: musica, canto, tastiere. Alberto Costantini: armoniche. Il ricavato della serata sarà devoluto al Fondo Emergenze di Medici Senza Frontiere.

Email inviata con successo

Coldiretti e le fattorie sociali

01/10/2019 10:39

Le fattorie sociali saranno al centro di un convegno, organizzato da Coldiretti Veneto, dal titolo “Economia solidale in Veneto. Coldiretti, dall’agricoltura un potenziale naturale: le fattorie sociali. Focus sulla legge regionale alla luce del decreto ministeriale”. L’incontro di mercoledì 2 ottobre alle 10 in Camera di Commercio sarà l’occasione per fare il punto sull’agricoltura sociale e sulla legislazione in materia. Nella provincia veronese le fattorie sociali iscritte all’apposito albo regionale sono sei, 28 in Veneto, e si occupano di varie attività come inserimento socio-lavorativo, percorsi abilitativi e riabilitativi, iniziative educative, assistenziali, formative e per il benessere personale e reinserimento e reintegrazione sociale di detenuti ed ex detenuti. Si tratta di una forma di agricoltura che parte dall’azienda agricola e ha ricadute positive sulla società, che beneficia dei servizi messi a disposizione.


Dopo i saluti di Daniele Salvagno, Presidente di Coldiretti Veneto e Verona, l’introduzione ai lavori sarà di Carmelo Troccoli , Direttore Fondazione Campagna Amica. Interverranno Mario Giuseppe Paolucci, Servizio Autonomie Territoriali Coldiretti Ruolo e competenze delle Regioni che parlerà del Decreto Ministeriale 12550 del 21 Dicembre 2018 - Definizione dei requisiti minimi e delle modalità relative alle attività di agricoltura sociale; Gianfranco Calabria, Responsabile del Servizio Autonomie Territoriali si soffermerà sul ruolo e competenze delle Regioni. A seguire, Jacopo Testoni, Dipartimento Agroalimentare Regione Veneto parlerà di “La Legge regionale in Veneto: stato dell’arte”. la linea di Coldiretti sarà l’intervento di Roberto Moncalvo, componente di Giunta Coldiretti. Moderatore dell’incontro sarà Alberto Bertin, Ufficio Legislativo Coldiretti Veneto.

Email inviata con successo

Mistero buffo inaugura il teatro laboratorio

30/09/2019 11:37

Giovedì 3 ottobre alle 21 al Teatro Laboratorio di Verona (ex Arsenale) è di scena “Mistero buffo 50” con Mario Pirovano, nuovo allestimento prodotto dalla Compagnia Teatrale Fo Rame e distribuito da Corvino Produzioni in occasione dei primi 50 anni di questo capolavoro teatrale (1969-2019), lo spettacolo di Dario Fo e Franca Rame che ha cambiato la storia del teatro italiano. Esilarante, provocatorio, potente, attuale, epico, magistrale. Un classico che si è imposto al mondo. Riproposto dal 1969 ad oggi in oltre 5000 allestimenti, in Italia e all'estero, nelle piazze, nelle scuole, nelle fabbriche, nei teatri, e anche nelle chiese! Arricchito di volta in volta da nuove e diverse giullarate, “Mistero Buffo” è uno straordinario impasto comico-drammatico le cui radici affondano nel teatro popolare, quello delle sacre rappresentazioni medievali (chiamate misteri), dei giullari e della commedia dell'arte. Per anni Dario Fo, insieme a Franca Rame, ha raccolto racconti orali, leggende e documenti di teatro popolare di varie regioni italiane e li ha ricostruiti in questo spettacolo. I monologhi, fortemente provocatori, hanno un sapore ironico e profetico che diverte, stimola, affascina; uno spettacolo che ha la capacità di coinvolgere anche le più giovani generazioni. Le giullarate, infatti, affrontano tematiche sempre attuali: il potere, l’ingiustizia, la fame, la ribellione, la ricerca di una vita degna da condividere gioiosamente. I continui richiami all’attualità che fanno da cornice ai vari brani svelano il presente con le sue false ingenuità ed ipocrisie, regalando al pubblico momenti di riflessione ma anche di incontenibile comicità. I brani sono recitati in un linguaggio che mette insieme vari dialetti dell’Italia settentrionale e centrale: una lingua perfettamente comprensibile grazie alla potente gestualità di Mario Pirovano, che lo stesso Fo ha definito “fabulatore di grande talento”. È il 1983 quando Mario Pirovano incontra per la prima volta Dario Fo e Franca Rame in Inghilterra; nello stesso anno entra a far parte della loro Compagnia teatrale partecipando a tutti gli spettacoli con svariati ruoli e mansioni, fino a quando, nel 1991, debutta da protagonista portando in scena Mistero Buffo con la regia dello stesso Dario Fo. A 50 anni dal debutto, “Mistero buffo” è uno spettacolo ancora potente e rivoluzionario per l'uso di una lingua reinventata, che sapientemente mescola cultura popolare, grammelot, commedia dell'arte. Dopo Verona, lo spettacolo sarà al Piccolo Teatro di Milano.

Email inviata con successo