CROCE E BONATO ALL'ATTACCO

"Aim corteggia Dolomiti
Agsm ora è all'angolo"

30/09/2019 14:55

"Aim Vicenza sta dialogando in maniera serrata con Dolomiti Energia (Trento), lasciando in un angolo Agsm". E' la denuncia che arriva dal Movimento Prima Verona che coglie con soddisfazione il pronunciamento unanime del consiglio regionale veneto sulla necessità di avviare un percorso aggregativo su base regionale delle aziende multiservizi locali.

“Registriamo il ritardo di un anno rispetto all’autunno 2018 quando il Presidente di Agsm Croce invocava e lavorava per la Multiutility del Veneto, ma spazio ce n’è ancora e occorre muoversi - ha dichiarato Mauro Bonato - per impedire a Croce di portare avanti il disegno regionale con Aim Vicenza e Ascopiave il sindaco ha benedetto la sua defenestrazione. Ora cosa farà Sboarina nei confronti di tutti i consiglieri regionali...?”.

Michele Croce ha ribadito: “La Multiutility del Veneto è il progetto a cui ho sempre lavorato da Presidente di Agsm, come dimostrano le mie uscite pubbliche, le mie comunicazioni dirette al sindaco, la relazione ufficiale presentata alla Commissione Consiliare del Comune di Verona che vi mostro. Per questo sono stato fatto fuori, ma non importa. Ciò che importa è che Agsm, motore economico industriale di Verona (indotto da 300 milioni l’anno sulla provincia), non venga svenduta a Milano o a Bologna come qualcuno tenta ancora di fare, ma segua la linea di sviluppo naturale, che è quella del territorio veneto e triveneto. Bene quindi l’indirizzo della Regione, ma occorre darsi una mossa”.

"Prima di Milano, prima degli interessi personali, particolari o partitici, viene Verona e con essa il Veneto" hanno concluso entrambi.


 
Nessun commento per questo articolo.