IL POLITICO VERONESE, EX SOTTOSEGRETARIO

Coletto, no a vitalizio:
“Torno in cantiere”

30/09/2019 13:00

Ha definitivamente rinunciato al trattamento di indennità differito, ovvero al vitalizio, per tornare a fare il geometra (GUARDA SERVIZIO TV). E' Luca Coletto, ex sottosegretario leghista nel primo governo Conte ed ex assessore alla sanità del Veneto. Lo racconta al Gazzettino e alla domanda di che cosa vivrà ora, risponde convinto: "Torno in cantiere".

Anche Alessandra Moretti ha rinunciato al vitalizio ma mentre l'esponente dem veneta è stata eletta al Parlamento europeo, Coletto, veronese, è uscito dal governo dopo 281 giorni da sottosegretario alla salute.

"Di che cosa vivrò adesso? Torno a fare il geometra annuncia, non escludendo di potersi ricandidare alle Regionali. "Ne parlerò con chi di dovere. Ma sono venuto via da Venezia - puntualizza - perchè sono stato chiamato a Roma, non certo perchè stessi male. Quindi se posso fare qualcosa per la mia gente, ben volentieri".

Intanto Coletto coltiva i suoi progetti lavorativi. "Ho trascorso questo primo mese da 'disoccupato' - racconta - studiando la formula migliore per aprire un nuovo studio di progettazione con alcuni soci a Verona. Devo ancora ripartire - conclude - ma l'idea è che i colleghi disegnino e che io segua l'esecuzione dei lavori: indosserò l'elmetto e andrò in cantiere, come una volta".


 

Guarda anche:

Nessun commento per questo articolo.