SPETTACOLI A LEGNAGO, SI APRE CON CONCERTO CAMMARIERE

Nuova stagione Salieri
con Battiston e Paolini

26/09/2019 12:00

Grande attesa per la nuova stagione del Teatro Salieri di Legnago che si aprirà, come di consueto, lunedì 11 novembre (GUARDA SERVIZIO TV). Si inizia col grande cantautore calabrese Sergio Cammariere che ritorna ad esibirsi sul palco di Legnago, questa volta nella formazione di quintetto, presentando al pubblico un concerto in una perfetta combinazione tra suadenti atmosfere jazz, coinvolgenti ritmi latini e calde atmosfere bossanova.

Un cartellone firmato per l’ottavo anno dal direttore Federico Pupo, che commenta così: “Pensiamo sia un bel menù, e come raccomandano gli esperti di alimentazione, molto vario e per tutti i gusti e le età e, soprattutto, non ha controindicazioni”. “È un’offerta varia e articolata - afferma Stefano Gomiero, Presidente della Fondazione Salieri - pensata per i nostri ospiti, abbonati o spettatori occasionali, che sempre più numerosi riempiono la sala del Salieri”.

Sono complessivamente 27 gli spettacoli previsti tra prosa, musica e danza. Fra tutti spicca “Churchill” con Giuseppe Battiston (mercoledì 27 novembre 2019, ore 20.45) che indaga sulla personalità di un uomo che ha condizionato gli eventi storici e che, forse, ha salvato l’umanità dall’autodistruzione.

Poi torna Umberto Orsini con la storia del Costruttore Solness (venerdì 24 gennaio 2020, ore 20.45), un uomo che vorrebbe fermare l’inesorabile scorrere del tempo per cercare nuove occasioni di felicità. Spazio anche alla giovane compagnia della scuola del Teatro Stabile del Veneto con un testo poco rappresentato di Goldoni, La Casa Nova (martedì 25 febbraio 2020, ore 20.45).

Altro grande ritorno è quello di Marco Paolini che porta in scena l’ultimo suo lavoro, “Filo filò” (martedì 7 aprile 2020, ore 20.45): una chiacchierata, un passatempo, che espone una serie di racconti e interrogativi a cui vengono date risposte che non pretendono di essere esaustive o scientifiche, ma che possono essere prese come stimoli per riflessioni più ampie su temi che vanno dalla tecnologia all’ambiente, dalla scienza alla globalizzazione.


 

Guarda anche:

Nessun commento per questo articolo.