GLI INTERVENTI DI ZAIA E BAULI

Innovation Days fa
tappa a Verona

24/09/2019 15:23

Ha fatto tappa a Verona, oggi 24 settembre, il roadshow “Innovation Days (GUARDA SERVIZIO TV) – Le eccellenze del territorio”, organizzato dal Gruppo 24 ORE con l’obiettivo di raccontare quali sono e come si stanno muovendo le realtà imprenditoriali che costituiscono l’eccellenza dell’Italia nell’industria, nella manifattura, nell’agroalimentare, nei servizi. Nel corso dell’appuntamento veronese si è approfondita la capacità del territorio veneto di puntare sull’innovazione attraverso una serie di interventi di rappresentanti di tutti i settori che hanno saputo porsi come protagonisti del cambiamento. I lavori hanno visto in apertura l’intervento del Direttore del Sole 24 Ore Fabio Tamburini, del Presidente di Confindustria Verona Michele Bauli, del Sindaco di Verona Federico Sboarina, del Vice Presidente della Camera di Commercio di Verona Paolo Tosi e del Presidente della Regione Veneto Luca Zaia.

“L’informazione economico finanziaria spesso trascura le piccole e medie imprese, spina dorsale del paese” - ha sottolineato il Direttore del Sole 24 Ore Fabio Tamburini – “Per questo al Sole 24 Ore rilanciamo storie d’impresa dai territori con iniziative come Innovation Days, per dare spazio all’economia reale”.

"E' un piacere avere a Verona una delle sei tappe del Roadshow del Sole 24 Ore. Il nostro è un territorio dalla grande vocazione manifatturiera, con una produzione industriale che cresce ininterrottamente da 6 anni. L'industria è il settore economico che garantisce maggiore occupazione e crea maggiore valore aggiunto. Il 32% del totale degli occupati lavora nell’industria e il 62% nei settori collegati alla filiera industriale che produce quasi il 70% del valore aggiunto complessivo generato nella nostra provincia” ha sottolineato il Presidente di Confindustria Verona Michele Bauli, che ha proseguito: “Questo è un tessuto produttivo che genera lavoro: nel 2018 Verona è la provincia Veneta che ha registrato il numero maggiore di assunzioni in termini di lavoratori dipendenti. Risultati che sono possibili grazie ad un territorio che offre molto: da infrastrutture eccellenti ad un'ampia offerta di percorsi formativi universitari e di istruzione tecnica superiore. Risultati che possiamo 'toccare con mano' attraverso le parole delle imprese che avremo il piacere di ascoltare oggi e che sono un esempio delle tante aziende che, dietro le quinte e lontane dai riflettori, ogni giorno rendono grande la nostra provincia e il nostro paese. Non possiamo fare altro che augurarci che anche la politica ci segua quanto prima con interventi che spingano sulla crescita”.

"Il Presidente della Regione Veneto Luca Zaia ha quindi sottolineato che “in Veneto ci sono quasi 600mila partite Iva, fa 50 miliardi di Pil, l’80% delle imprese ha meno di 15 dipendenti, la possiamo definire la nostra Baviera. La sfida è proseguire nella crescita”.

Zaia ha concluso: “Se si continua a parlare di fuga di cervelli è necessario arrivare ad una comprensione del fenomeno oltre il luogo comune. Penso sia giunto il momento di affrontare il tema con un’analisi precisa che faccia un approfondito quadro della situazione. Se le università faranno questo studio avranno tutto l’appoggio della Regione perché ormai sembra passare il messaggio che da noi non c’è futuro e solo all’estero ci sono prospettive. Dopo, veniamo ad assemblee come questa e ascoltiamo dati sulla nostra produzione, sull’esportazione e sull’attività imprenditoriale in generale che paesi esteri non hanno”.

Il primo focus di Innovation Days ha riguardato i cambiamenti di conoscenze e competenze necessari per affrontare l’evoluzione del contesto produttivo e il ruolo che su questo fronte deve essere svolto dalle politiche universitarie.


 
Nessun commento per questo articolo.