Corsi e laboratori al Parco San Giacomo

11/09/2019 18:02

Un pomeriggio per conoscere e sperimentare attività, laboratori e progetti che partiranno a breve in quinta Circoscrizione. Dal corso di fumetto per ragazzi, a quello di pittura e calligrafia cinese. Dagli incontri di cucina a quelli sul teatro. Ma anche sport per anziani e movimento creativo per i più piccoli. Parco San Giacomo si trasforma in una vetrina a cielo aperto, per la nona edizione di ‘Open Day’. Domenica 15 settembre, dalle ore 15.30, associazioni e gruppi presenteranno tutte le proposte sportive, culturali e sociali per l’anno 2019-2020. Saranno presenti insegnanti e istruttori che si metteranno a disposizione dei cittadini.


L’iniziativa è stata presentata questa mattina in municipio. Erano presenti i presidenti delle realtà che promuovono l’evento: Raimondo Dilara della quinta Circoscrizione, Federico Silvio dell’associazione enogastronomica ‘Il Profumo del Fuoco’ e Pietro Battistoni di Abeo, oltre al presidente della commissione Sociale della Circoscrizione Moreno Bronzato.


“Un’occasione per conoscere tutte le proposte attive sul territorio – ha detto Dilara –, per iscriversi e sperimentare le attività direttamente al parco, dove si terranno diverse dimostrazioni. Sono numerosi i corsi attivi in quinta Circoscrizione, differenziati per fasce d’età. Durante il pomeriggio sarà distribuito anche un opuscolo che contiene informazioni e riferimenti, compresi i numeri degli uffici e del pronto intervento”.

Email inviata con successo

Workshop gratuiti a cadenza mensile

11/09/2019 13:01

Workshop gratuiti a cadenza mensile, ma anche una masterclass su come reperire fondi e volontari, così come un convegno dedicato al terzo settore. Prenderà il via sabato 21 settembre ‘Un caffè al Caf’, attività formativa per il mondo dell’associazionismo e del no profit.


Un programma ricco di appuntamenti. Ben 8 i workshop che si terranno il sabato mattina nella sede Acli di San Michele Extra, in via Guglielmi 5. Il 21 settembre si parlerà di ‘Gestione contabile e libri sociali’, il 9 novembre ‘Tutela dei diritti d’autore’, il 7 dicembre ‘Funzione ispettiva della Siae’, l’11 gennaio ‘Di chi è il mio logo?’, l’8 febbraio ‘Il mio logo: è possibile tutelarlo?’, il 29 febbraio ‘Gdpr’, il 4 aprile ‘Sistemi alternativi di risoluzione delle controversie’, il 9 maggio ‘Responsabilità degli amministratori’. La masterclass per progettare e comunicare, campagna di fundraising e peopleraising, ma anche 5 per mille, si terrà in sei giornate dal 18 ottobre al 16 novembre, per un totale di 24 ore. A marzo, inoltre, verrà proposta una giornata di studio sull’on-line banking e a giugno un convegno sulla riforma del terzo settore.


Per informazioni e iscrizioni è possibile contattare il numero 0458065523 o inviare una mail a [email protected]


L’iniziativa è organizzata dal Caf Acli di Verona e dalle Acli provinciali, con il patrocinio del Comune di Verona e dei Dipartimenti di Economia Aziendale e Scienze Giuridiche dell’Università. Collaborano l’Ordine dei Dottori Commercialisti, Siae, Mondial Marchi, Centro di Servizio per il Volontariato, Fundraiserperpassione srl e UniCredit.


A presentare il calendario degli appuntamenti l’assessore allo Sport e Tempo libero Filippo Rando, insieme al vicepresidente Acli Verona Roberto Covallero. Presenti anche i rappresentanti del Centro di Servizio per il volontariato Cinzia Brentari, dell’Ordine dei Dottori Commercialisti Andrea Zambon e di Unicredit Federico Ballarin.


“Un’iniziativa importante a favore del mondo dell’associazionismo e quindi di tutto il nostro territorio – ha detto Rando -. Ringrazio gli enti e le realtà coinvolte per aver fatto rete, collaborando alla stesura di un programma davvero di spessore”.

Email inviata con successo

Zio Billy e i suoi amici

11/09/2019 10:53

Metti insieme due grandi esperti di calcio: Alessandro Costacurta (vice campione del mondo e tanti altri titoli vinti sul campo col grande Milan), Marco Cattaneo che infiamma le domeniche calcistiche con le sue telecronache e aggiungi la grande scrittura di Pierdomenico Baccalario, scrittore onnivoro di ogni genere letterario, potrebbe mancarti solo che un asteroide a forma di pallone, ti piombi in giardino e diventi un grande esperto di storie di calcio. Ecco cosa capita leggendo “Zio Billy, il calcio e lo scolapasta”. Quando un gioco che tutti hanno praticato inizialmente nei vicoli delle strade, su qualche campetto spelacchiato, poi per magiadiventa la tua vita portandoti a conoscere centinaia di vicende realmente successe e vissute da un grande campione per oltre vent’anni di carriera, che diventa protagonista del libro insieme a Camillo, improvvisamente diventato esperto di calcio. Così Camillo scopre come lo sport più amato e giocato al mondo, diviene palestra educativa, fonte di valori da condividere con i compagni ed esempio da imitare grazie alle storie di grandi campioni non solo nel calcio ma soprattutto nella vita Alessandro Costacurta devolverà la sua parte dei diritti che matureranno dalla vendita di questo libro alla Fondazione ABIO Italia Onlus.


L'appuntamento con gli autori è per giovedì 12 settembre, alle ore 17.30, alla Biblioteca Civica, di Spazio Nervi, in via Cappello. Dialoga con gli autori Pierdomenico Baccalario (scrittore) e Claudio De Signori (Libreria Jolly).

Email inviata con successo

Le gite sui luoghi di Leonardo da Vinci

09/09/2019 12:05

Vedere Milano ‘con gli occhi di Leonardo’, oppure visitare la sua città natale in Toscana. E’ possibile farlo partecipando alle gite che il Comune organizza in ottobre per i 500 anni dalla morte di Leonardo Da Vinci. Le gite si terranno a Milano e in Toscana.


Nella capitale lombarda si può andare martedì 15 e giovedì 17 ottobre; è prevista la partecipazione a “You are Leo”, un’innovativa esperienza di realtà virtuale che permetterà ai visitatori di vedere la città con gli occhi di Leonardo. Dopo pranzo, visita guidata al Cenacolo vinciano.


La quota di partecipazione è di 73 euro a persona. Due le gite anche in Toscana; da sabato 7 a lunedì 9 e da martedì 10 a giovedì 12 ottobre. L’uscita, organizzata su tre giorni, prevede la visite guidate del centro storico di Firenze, della Galleria degli Uffizi, della casa natale di Leonardo ad Anchiano e del Museo Leonardiano a Vinci.


La quota di partecipazione è di 245 euro e include la pensione completa, ad eccezione del pranzo del secondo giorno. Le uscite sono riservate a residenti del comune di Verona completamente autosufficienti.


Per partecipare è necessaria la prenotazione, a partire da giovedì 12 settembre, collegandosi al sito www.comune.verona.it/turismosociale oppure telefonando ai numeri 045 8078635 – 8077472 - 8077056. Per tutte le informazioni, comprese le clausole in caso di rinuncia, consultare il sito https://portale.comune.verona.it/nqcontent.cfm?a_id=65609.

Email inviata con successo

Nuovi corsi sul mondo del cinema

06/09/2019 11:03

Riparte l’attività del Centro Audiovisivi del Comune di Verona, con 6 corsi dedicati al mondo del cinema. I percorsi formativi, aperti a tutti, appassionati, studenti e insegnanti, analizzeranno differenti aspetti della cinematografia.


I temi proposti sono: capire il cinema, corso di lettura e analisi film; virtual cinema e approfondimento della tecnica; filmaking, teoria e tecnica della ripresa video; filmaking, lezioni tecnico pratiche di montaggio video; nuovi mondi, emigrazione e immigrazione nel cinema contemporaneo; video pubblicitari, analisi multidisciplinare.


Sarà possibile iscriversi da martedì 10 settembre, direttamente in Biblioteca civica. Le domande dovranno essere presentate assieme alla ricevuta del versamento della tassa di iscrizione, che varia dai 30 ai 50 euro per corso. Da mercoledì 11 settembre, nel caso di posti ancora disponibili, verranno accettate anche le prenotazioni telefoniche.


Anche quest’anno il Centro Audiovisivi proporrà, durante l’anno scolastico, alle scuole secondarie di primo e secondo grado, un cineforum con proiezioni al cinema Alcione. Per tutti gli studenti, invece, saranno realizzati percorsi didattici gratuiti per un primo approccio al linguaggio cinematografico.

Tutte le informazioni sul sito del Comune alla pagina delle biblioteche e al Centro Audiovisivi al numero 045 8079732.

Email inviata con successo

Buono libri, domanda rimborsi

06/09/2019 10:56

Da lunedì 16 settembre e fino al 16 ottobre le famiglie, con figli che frequentano l’anno scolastico 2019/20, potranno richiedere il “Buono Libri e Contenuti didattici alternativi”.


Il contributo è concesso alle famiglie degli studenti residenti in Veneto per la copertura totale o parziale dell’acquisto dei libri di testo, ma anche, e fino a un massimo di 200 euro, per spese di acquisto di supporti tecnologici come computer, tablet, lettori di libri digitali.


Come precisato nel bando, il contributo sarà riconosciuto prima a quelle famiglie che rientrano nella fascia di reddito Isee inferiore o uguale a 10.632,94 euro e poi, nel caso ci sia ancora disponibilità di risorse, a quanti rientrano nella fascia Isee fino a 18 mila euro. Ogni contributo può essere concesso solo se la spesa è documentata.


Nello scorso anno scolastico sono state liquidate 1434 richieste di “Buono Libri”, con un rimborso pari al 100% della spesa documentata, per le famiglie con un valore Isee fino a 10.632,94 euro, e pari al 100% della spesa documentata, per le famiglie con un valore Isee fino a 18 mila euro. Complessivamente sono stati rimborsati 272.838,51 euro.


Possono richiedere il “Buono Libri” gli studenti che frequentano scuole secondarie di I e II grado statali, paritarie e non paritarie (incluse nell’Albo regionale delle Scuole non paritarie), ma anche istituzioni formative accreditate dalla Regione Veneto.


La domanda può essere compilata esclusivamente via web, collegandosi al sito http://www.regione.veneto.it/istruzione/buonolibriweb e seguendo le istruzioni indicate nella parte riservata al “Richiedente”.


Una volta completata, la domanda firmata, insieme al documento di identità (o al titolo di soggiorno valido per i cittadini non comunitari) e alla documentazione della spesa (in originale e in copia), va inviata a Direzione Politiche Educative Scolastiche e Giovanili – via Bertoni 4, 37122 Verona. L’invio deve essere completato entro il termine perentorio delle ore 12 del 16 ottobre.


Sono tre le modalità previste per l’invio della domanda: via mail all’indirizzo [email protected], via fax al numero 045.8079640 e tramite raccomandata.


Coloro che non possiedono un collegamento Internet possono rivolgersi alle istituzioni scolastiche, all’URP di Piazzale Cadorna 2 (dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle 12.30, martedì e giovedì anche dalle 15 alle 16.45) o alla Direzione Politiche Educative Scolastiche e Giovanili di via Bertoni 4 (dal lunedì al venerdì dalle ore 10.30 alle ore 13).


Per ulteriori informazioni, contattare Direzione Politiche Educative Scolastiche e Giovanili del Comune di Verona, via Bertoni 4, Ufficio Assistenza Scolastica, tel. 045/8079619 - 9629, dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle 13 o sul sito www.regione.veneto.it/istruzione/buonolibriweb

Email inviata con successo

Estate teatrale veronese ecco tutto il programma

01/09/2019 15:08

Dopo il grande successo degli spettacoli in cartellone al Teatro Romano nei mesi di giugno,luglio e agosto e in attesa di ‘Elena’ di Euripide ( in scena al Teatro Romano il 13 e 14 settembre - con Laura Marinoni e regia di Davide Livermore ) la 71ª edizione dell’Estate Teatrale Veronese continua, dal 2 al 28 settembre, con le diciannove serate in programma nello spazio alternativo del Teatro Camploy.


Ad inaugurare la sezione della prosa è Fondazione Aida con tre proposte dedicate ai bambini. Il primo spettacolo il 2 settembre alle 20.30 è LEO INVENTA TUTTO, con testo e regia di Matteo Mirandola. I celebri dipinti della Gioconda e l’Autoritratto di Da Vinci saranno per l’occasione quadri animati che introdurranno al pubblico la figura di Leonardo e la storia che si andrà a raccontare con l’aiuto anche di Lisa, una bambina che ama studiare e osservare il mondo. Attraverso canzoni, filastrocche, narrazioni e non ultimo con l’aiuto degli spettatori Leonardo e Lisa ripercorreranno la vita del grande genio di cui quest’anno si ricorrono i 500 anni dalla scomparsa. Scene e pupazzi: Andrea Coppi, Nadia Simeonova in collaborazione con Liceo Artistico Statale di Verona Costumi: Antonia Munaretti Musiche originali: Ilaria Fantin in collaborazione con Liceo Statale delle Scienze Umane "C. Montanari" di Verona Attori: Matteo Mirandola, Jessica Grossule. Consigliato a partire dai 5 anni.


Seguirà, il 3 settembre alle 20.30 lo spettacolo proposto sempre da Fondazione Aida CIPì, di Selene Farinelli e Stefano Piermatteo, tratto dal romanzo di Mario Lodi. Se da una parte si ritrovano i temi cari a Lodi, legati alla formazione del bambino e alla sua voglia di crescere, dall’altra lo spettacolo utilizza le tecniche tradizionali del teatro di figura per indagarne le possibilità nel digitale: le videoproiezioni e un software appositamente realizzato permettono agli attori di animare i personaggi in tempo reale secondo la tecnica dello stop motion, modificando le illustrazioni per essere composte e animate dal vivo. Scenografie di Andrea Coppi, Guglielmo Avesani Sviluppo software multimediale di Stefano Piermatteo Animazioni e video di Alice Zaniboni e Costantino Siino. Con la collaborazione degli studenti del Liceo Artistico Statale di Verona nell’ambito delle progettualità di Alternanza Scuola – Lavoro. Consigliato a partire dai 4 anni.


Il 4 e 5 settembre alle 20.30 farà il suo debutto a Verona lo spettacolo MA PERCHÉ TUTTI MI CHIAMANO FRANKENSTEIN? una coproduzione Fondazione Aida e Febo Teatro, con testo e regia di Pino Costalunga. “Lo spettacolo parte molto liberamente dal famoso romanzo di Mary Shelley - spiega Costalunga - In questa libera versione per ragazzi Frankenstein è un mostro, ben interpretato da Matteo Teo Fresch, semplicemente perché diverso da tutti gli altri, frutto della fantasia. Purtroppo spesso la fantasia impaurita crea mostri anche là dove non ci sono e impedisce il confronto e spesso limita addirittura la nostra capacità di amare, portandoci alle volte a quel sentimento deleterio che è l'odio.” Momenti di riflessione su temi quali tolleranza, marginalità e diversità si alternano a piccoli numeri di grande comicità che si ispirano alla commedia dell’arte e al clown e rendono la proposta adatta a diverse fasce dì età. Consigliato a partire dai 4/5 anni. Attori: Claudia Bellemo, Nicola Perin, Matteo Fresch Scene e pupazzi: Nicola Perin, Nadia Simeonova Costumi: Antonia Munaretti, Nadia Simeonova Musiche originali: Leonardo Maria Frattini.

Email inviata con successo

Università permanente, aperte le iscrizioni

28/08/2019 16:44

Dal 2 al 30 settembre sarà possibile iscriversi all'anno accademico 2019/2020 dell’Università dell'Educazione permanente del Comune. In programma corsi che vanno dalle discipline scientifiche a quelle letterarie, con proposte didattiche anche per le materie artistiche e giuridiche, così come laboratori di teatro, di pittura e scultura, di informatica e canto corale.


La domanda può essere presentata direttamente in segreteria, al primo piano della sede di piazzetta Sant'Eufemia 1, aperta dal lunedì al venerdì dalle 9.30 alle 12.30. È possibile anche iscriversi on-line, collegandosi al sito del Comune, sezione Cultura-Servizi-Università dell’Educazione permanente.


Nella stessa sede sono già disponibili i programmi completi per il nuovo anno, i moduli d'iscrizione ed il bollettino postale prestampato per il versamento della tassa d'iscrizione, pari a 50 euro.


Oltre al pagamento della quota, per presentare la domanda è necessario essere maggiorenni ed essere residenti nel Comune di Verona; non sono invece richiesti titoli di studio. Coloro che si iscriveranno per la prima volta, inoltre, dovranno portare una fototessera.


Gli iscritti potranno frequentare tutti i corsi, fino ad esaurimento dei posti a sedere nelle aule. Per i laboratori, invece, i posti sono limitati e si raccomanda dunque la prenotazione a partire dal mese di ottobre.

Email inviata con successo

Sempre più numerosi sommelier in Veneto

28/08/2019 16:37

I sommelier AIS Veneto sono sempre più numerosi e l'associazione si prepara a festeggiare un altro traguardo importante: il primo semestre del 2019 ha registrato un +5% del numero dei partecipanti ai corsi e con l'inizio delle lezioni del periodo autunnale sono previsti oltre 1200 iscritti. Saranno complessivamente 26 i corsi di primo, secondo e terzo livello attivati in tutto il Veneto a partire dal 9 settembre. Gli appuntamenti toccheranno tutte le province della regione e si concluderanno tra dicembre e febbraio, con gli esami finali.


“Con gli ultimi dati relativi ai nostri corsi – spiega Marco Aldegheri, Presidente AIS Veneto – non solo è stato confermato questo trend positivo nell’aumento degli iscritti, ma è emerso inoltre che 1 corsista su 4 partecipa per cercare nuove opportunità lavorative. In un momento in cui l'enoturismo è in forte crescita, in particolare in Veneto, siamo orgogliosi di preparare e affiancare i nostri corsisti in modo che possano trasformare la loro passione in un lavoro vero e proprio".


Nella provincia di Verona saranno sei gli appuntamenti attivati, tutti con orario serale e inizio alle 20.30. I due corsi di primo livello inizieranno rispettivamente lunedì 23 settembre al Best Western CTC Hotel di San Giovanni Lupatoto e martedì 24 settembre Best SHG Hotel Catullo di San Martino Buon Albergo. L’hotel ospiterà anche uno dei due corsi di secondo livello a partire da mercoledì 18 settembre, mentre l’altro si terrà all’Hotel da Fiore di Peschiera del Garda. Il terzo livello sarà ospitato invece da lunedì 7 ottobre dall’Albergo Casa Leon D'Oro di Bosco Chiesanuova e da martedì 24 settembre dal Best Western CTC Hotel.

Email inviata con successo

Turismo sociale, gite per famiglie con minori

19/08/2019 16:27

Non terminano con l’estate le occasioni per una gita fuori porta. L’Assessorato al Turismo sociale, infatti, propone tre escursioni, tra settembre e ottobre, dedicate alle famiglie con minori. L’iniziativa, riservata a chi risiede a Verona, permette di visitare a prezzi agevolati il castello di Gropparello (in provincia di Piacenza), Venezia e Padova. È possibile prenotare la propria partecipazione a partire da lunedì prossimo, 26 agosto, e fino a esaurimento posti. Tutte le escursioni avverranno di domenica e prevedono la partecipazione gratuita dei minorenni, se accompagnati da un genitore.


La gita a Gropparello (22 settembre) propone, in mattinata, la visita al castello e al parco delle fiabe e, nel pomeriggio, la partecipazione alla festa dell’uva. I bambini potranno provare la pigiatura nei tini, mentre agli adulti sarà offerta una degustazione di vini. La quota d’iscrizione è di 40 euro. La gita a Venezia (29 settembre) prevede la visita guidata della basilica di Santa Maria Assunta a Torcello e, poi, la visita libera dell’isola di Burano. È previsto il pranzo a bordo della motonave e la visita guidata del Sestiere di Castello. La quota d’iscrizione è di 40 euro.


Per la gita a Padova (13 ottobre), infine, il programma dà la possibilità di partecipare alla visita guidata dell’orto botanico e l’ingresso al planetario. La quota d’iscrizione è di 25 euro.

Email inviata con successo