INCONTRO CON PREFETTO

Raduno Casapound,
Anpi e Aned protestano

05/09/2019 10:47

Anpi e Aned prendono posizione contro il raduno nazionale di Casa Pound in programma nei prossimi giorni a Roncà.

Una delegazione delle due associazioni ha incontrato il prefetto Donato Cafagna per esprimere la grande preoccupazione per quella che in una nota viene considerata “una vera e propria provocazione e uno sfregio verso la Resistenza che, proprio in quei luoghi, ha pagato un grande tributo di lotta e di sangue. Dopo un primo annuncio in cui la manifestazione era presentata come nazionale in altro comune - grazie alle proteste e alla mobilitazione della popolazione e delle associazioni democratiche - è stata spostata in una struttura privata dall’inquietante nome evocativo e trasformata in ‘festa privata su invito’, cui, però, rimangono annunciate le partecipazioni di rappresentanti delle istituzioni nazionali e locali”.

“Questo - proseguono Anpi e Aned - non riduce i timori rispetto alla reale volontà degli organizzatori con cui la manifestazione è indetta, che rimangono in contrasto diretto con i valori di libertà e democrazia propri della Repubblica nata dalla Resistenza.

La delegazione era formata dal Presidente Provinciale Anpi Tiziano Gazzi, dalla vicepresidente nazionale Aned Sen. Tiziana Valpiana, anche a nome del Presidente Provinciale dell’Associazione di Verona, Ennio Trivellin, partigiano e deportato nei KZ di Bolzano e Mauthausen, e dal Consigliere provinciale Aned e Anpi Fiorenzo Fasoli.


 
Nessun commento per questo articolo.