INCIDENTE AEREO AD ARBIZZANO

Tragedia del Cessna
caso riaperto

13/08/2019 11:15
È passato un anno e mezzo da quel 31 gennaio 2018, dalla tragedia del Cessna: un pilota stava volando con un amico su un velivolo partito da Boscomantico, che intorno alle 10:40 perse quota e andò a schiantarsi in un bosco. I resti dell’aereo furono recuperati dai vigili del fuoco ad Arbizzano. Nell’incidente morirono Prospero Antonini, 69 anni e Lino Lavarini, di 61.

Un dramma le cui cause furono l’origine di una battaglia legale tra i consulenti tecnici della Procura e delle famiglie delle vittime: secondo il pm Federica Ormanni alla base ci sarebbe stato un errore del pilota, secondo i familiari un’omessa manutenzione.

Non ci sarebbero responsabili dopo 18 mesi di indagini. L’incendio sarebbe scoppiato al momento dell’impatto con il terreno e non durante il volo. È stata così chiesta l’archiviazione dal Pm.

Ma il caso verrà riaperto dopo il ricorso da parte delle famiglie delle vittime. Ora un nuovo Pm incaricato valuterà se fare una nuova dettagliata indagine.

 

Guarda anche:

Nessun commento per questo articolo.