INDISCREZIONE DEL QUOTIDIANO LA VERITA': MA C'E' VETO DEI GRILLINI

Commissario Agcom,
in corsa anche Mazzi

06/08/2019 11:50

Lega e Movimento 5 stelle non hanno ancora trovato l'accordo per la nomina del nuovo Commissario dell'Agcom, l'autorità per le garanzie nelle comunicazioni alla quale è affidato il compito di assicurare la corretta concorrenza degli operatori sul mercato e di tutelare il pluralismo e le libertà fondamentali dei cittadini nel settore delle telecomunicazioni e dell'editoria.

Un nome forte rimane quello del veronese Gualtiero Mazzi, leghista ed ex sindaco di Sona. Ma secondo "La Verità" il nome di Mazzi sarebbe inspiegabilmente saltato per il veto dei grillini. Il quotidiano di Maurizio Belpietro ipotizza che alla base dello stop ci sia la carica di segretario dell'associazione "Veneto Russia" del presidente del Corecom (Comitato regionale per le comunicazioni) del Veneto.

Dopo il "RussiaGate" che ha coinvolto il vicepresidente del Corecom Lombardia, Gianluca Savoini, il M5S avrebbe deciso di fermare la candidatura di Mazzi, anche se l'avvocato veronese non c'entra nulla con le vicende del Metropol.


 
Nessun commento per questo articolo.