DOPO LE VOCI SU DOLOMITI E GLI INCONTRI CON A2A

Agsm-Aim: Con un
partner cresceremo

12/07/2019 17:30
La fusione tra Agsm Verona e Aim Vicenza "rappresenterebbe un passo avanti rispetto alla situazione in essere". Lo rende noto un comunicato congiunto delle due mutiutility venete, diffuso dopo l'analisi sul sistema competitivo e le opportunità di sviluppo.
"L'identificazione di un partner industriale - precisa la nota - in grado di apportare specifici contributi finalizzati al rafforzamento di diversi business, oltre che know-how tecnologico e capacità di innovazione, consentirebbe alla futura aggregazione di assumere obiettivi ambiziosi di crescita e leadership in primis a livello regionale e, a seguire, posizionandosi con maggior forza in successive operazioni e alleanze anche su base extra-regionale in territori contigui, raggiungendo la soglia dimensionale e la forza competitiva necessarie per affrontare le nuove sfide nei settori di riferimento".
Agsm Verona e Aim Vicenza quindi "esploreranno la possibilità di avviare un'analisi di fattibilità finalizzata a verificare nel concreto le eventuali modalità e opportunità di partnership sulle diverse linee di business. I risultati di questa analisi saranno presentati ai rispettivi soci, al fine di valutare l'interesse a una prosecuzione dei lavori - conclude il testo - attraverso l'elaborazione di un progetto di partnership più strutturato".
Alcuni giorni fa, A2A aveva confermato la propria disponibilità a candidarsi come partner industriale delle due utility.

 
Nessun commento per questo articolo.