LE PAROLE DI CRESCO

300 mila euro per le
fogne di Costermano

12/07/2019 12:45

Le abitazioni di Via Baesse, a Costermano sul Garda, sono state collegate alla rete fognaria pubblica. Azienda Gardesana Servizi, infatti, ha ultimato i lavori di allacciamento alla fognatura dell’intera borgata che si trova nel territorio collinare di Costermano e che era sempre stata priva di servizio collettamento reflui.

“L’intervento – ha sottolineato il presidente di AGS Angelo Cresco – ha un grande valore dal punto di vista del miglioramento del servizio e della sostenibilità ambientale. Infatti, grazie a questi importanti lavori realizzati da AGS, tutte le abitazioni della borgata sono state collegate alla rete fognaria. In questo modo, i residenti possono dismettere le fosse Imhoff private, fino ad ora utilizzate, riducendo l’impatto dei reflui sul suolo e garantendo una maggior tutela dell’ambiente. L’investimento da parte di AGS a favore di quest’area è stato molto rilevante e pari circa 300mila euro”.

Le abitazioni di via Baesse sono pertanto allacciate alla rete fognaria comunale. Da un punto di vista tecnico, AGS ha posato un nuovo tratto di fognatura a gravità, per una lunghezza complessiva di 520 metri, in grado di raccogliere le acque nere delle abitazioni che insistono sulla via e di recapitarle nel nuovo impianto di sollevamento dei reflui, in fase di costruzione. L’impianti è interrato nello spiazzo al termine della strada e permetterà di portare i reflui, tramite una tubazione in pressione, nella rete fognaria di valle già esistente. Questa parte di intervento si concluderà entro l’estate.

“L’impianto di sollevamento – spiega Carlo Alberto Voi, direttore di Ags – è necessario in quanto le acque reflue vengono convogliate a una quota inferiore rispetto a quella della fognatura esistente. Il nuovo tronco fognario si avvale di un sistema di telecontrollo e di telegestione di nuova e avanzata tecnologia”.


 
Nessun commento per questo articolo.